Minaccia e aggredisce convivente: in manette 56enne

Condividi

Ancora un episodio di violenza consumatasi tra le mura domestiche.

È accaduto a Quindici dove i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto un 56enne originario del Marocco, già noto alle Forze dell’Ordine, ritenuto responsabile dei reati di Maltrattamenti in famiglia, Lesioni personali, Resistenza a Pubblico Ufficiale e Danneggiamento.

NARDONE

alcune persone, udito l’alterco e spaventati dalle forti urla nonché dai rumori provenienti da un’abitazione, non hanno esitato a chiamare i Carabinieri.

Prontamente intervenuti, una volta entrati in casa, i militari si sono trovati davanti la donna in lacrime ed in evidente stato di shock per le violenze subite ed il convivente che continuava sia a minacciarla di morte sia a mettere a soqquadro l’appartamento.

Con non poca fatica i Carabinieri sono riusciti a bloccare l’esagitato il quale anche in Caserma si dimenava furiosamente, minacciando gli operanti e danneggiando alcune suppellettili.

Alla luce delle evidenze emerse dalla flagranza di reato, il 56enne è stato dichiarato in arresto, a disposizione della Procura della Repubblica di Avellino che ne disponeva il trasferimento presso la Casa Circondariale di Bellizzi Irpino.

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]