Militari affiancano le Forze di polizia per i controlli nel Sarno

Condividi

Li ha richiesti il prefetto per intensificare le verifiche sul rispetto dei divieti anti Covid-19

Posti di blocco militari presidiano da ieri le principali arterie autostradali (A3 e A30) e non della Valle del Sarno, territorio in provincia di Salerno, per supportare le Forze di polizia nei controlli sul rispetto delle misure restrittive anti Covid-19.

NARDONE

L’arrivo dell’Esercito – un contingente già impegnato nei controlli in un’altra area della regione (Sala Consilina, Caggiano, Polla, Atena Lucana e Auletta) non più “zona rossa” visto il mancato rinnovo della relativa ordinanza regionale – risponde a una rimodulazione del piano di controllo del territorio.

Lo ha deciso il prefetto Francesco Russo dopo un confronto con le Forze di polizia territoriali, con l’obiettivo di potenziare ulteriormente i controlli nell’area dell’Agro nocerino-sarnese caratterizzata da alta densità demografica, presenza di stabilimenti industriali e un numero alto di casi positivi al virus riscontrati.

L’arrivo dei militari è anche una risposta alle criticità ed esigenze, sempre legate all’emergenza sanitaria Coronavirus, presentate in questo periodo dai sindaci del territorio alla prefettura.

Caro lettore, ilmonito.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

ILMONITO crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] - Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]