Meraviglie a San Domenico Maggiore con il Premio Talentum consegnato ad artisti e personalità di valore

Condividi

Napoli, 11 ott. – Da un’antica moneta utilizzata come misura di valore pari alla corrispondente quantità di metallo prezioso, al concetto di ‘talento’ concepito come dono e capacità di dire ed agire. Da qui trae ispirazione la quinta edizione del Premio Talentum, ideato dalla Talentum Production di Marcello Radano, in collaborazione con la giornalista Roberta D’Agostino e l’attore, regista e doppiatore, Gianni Sallustro, oltre che con l’Accademia Vesuviana del teatro e del cinema.

NARDONE

Venerdì 8 ottobre, la sala del capitolo di San Domenico Maggiore ha accolto le eccellenze del mondo della comunicazione, della cultura, dello spettacolo ed ancora della formazione e della ricerca medica, insignendo diverse personalità con un talentum tramutato in premio. Storicità e contemporaneità si sono fuse in un momento di divulgazione culturale autentico, in cui valori e saperi sono stati resi noti al pubblico presente alla manifestazione, tra emozioni e meraviglie.

Il Premio alla carriera è stato consegnato alla ballerina e show girl Heather Parisi, icona del varietà italiano che ha fatto la storia della tv, tra conduzione, sigle musicali, che l’hanno resa un mito capace di ispirare diverse generazioni di ragazze di talento. La Parisi in collegamento con Napoli ha così commentato il riconoscimento: “Ho un feeling molto speciale con i napoletani e mi dispiace col cuore in mano non essere con voi fisicamente. Il mio cuore sta sorridendo e ringrazio Gianni Sallustro, Roberta D’Agostino e tutti i presenti, per un tale riconoscimento, emozionata per le motivazioni che vi avete allegato”.

Anche il regista cine-televisivo Alessandro D’Alatri ha ricevuto il suo talentum per la “generosità profusa nel corso della sua professione, rivolgendo attenzione ad ogni particolare, creando un rapporto unico con gli attori, così da tramutare il set in un’oasi di felicità dove tutti i componenti dello staff si ritrovano e danno il meglio”. La menzione viene dunque attribuita non solo all’artista, ma all’uomo generoso e gentile quale è.

I riflettori si sono accesi su un altro valente regista teatrale, Luciano Melchionna. considerato un professionista visionario per aver celebrato e ottenuto successo di pubblico, con lo spettacolo ‘Dignità autonome di prostituzione’.

Il talentum come miglior attrice ed attore è spettato rispettivamente a Cristina Donadio e Benedetto Casillo, due amati protagonisti dell’arte interpretativa partenopea, al cinema come al teatro.

Grande attenzione è stata riservata anche al mondo del giornalismo, egregiamente rappresentato da Antonello Perillo e Titti Improta. 

Parlando di cultura a 360 gradi, non poteva non essere omaggiato il mondo della scrittura. Il talentum è dunque toccato ai libri ‘Le creature’ di Massimiliano Virgilio e ‘Quando sale la notte’ di Marco Valentini.

Medicina e veterinaria sono stati ambiti premiati per la rappresentatività ed il lavoro di Ciro Furfaro ed Antonio Russo, insieme ad Angela Valenti. 

Tra i premiati sono rientrati inoltre Luciana De Falco per il cortometraggio ‘L’eredità’, Armida Filippelli, per la formazione, Romeo Conte, Anna Rita Caracciolo e Stella Cervasio, Garante per gli animali.

Con grande successo la quinta edizione del Premio Talentum ha definito ancora una volta abilità eccezionali di singoli professionisti operosi nella società. Ha posto l’accento sulla dote di ciascun premiato, coltivata con onestà ed abnegazione, assecondando un’energia creativa che abita l’individuo in modo peculiare, portando alla piena realizzazione della sua natura con la capacità profonda di donare agli altri ciò che di meglio si possiede.

loading...

Pina Stendardo

Giornalista freelance presso diverse testate, insegue la cultura come meta a cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.