Matteo Salvini rinviato a giudizio per “il caso Open Arms”. Quando una riforma della giustizia?

Condividi
Anna Tortora

Salvini va a giudizio per Open Arms e sembra che i retroscena di Palamara non siano mai esistiti.

Matteo Salvini è stato rinviato a giudizio, un altro caso strano della giustizia italiana. Possiamo parlare di uso politico della magistratura?
“Rinviato a giudizio per aver scelto di difendere i confini italiani e, quindi, europei. La stessa ipotesi di reato per cui un’altra procura ha chiesto l’archiviazione.
Ancora un campanello d’allarme sul funzionamento del nostro sistema giudiziario. È chiaro che siamo di fronte a un altro processo politico che sarà pagato con i soldi dei contribuenti. Matteo Salvini affronterà anche questa a testa alta, ma il problema è più grande: serve una riforma per mettere fine all’uso politico della Giustizia!”
Licia Ronzulli, Forza Italia

NARDONE

Il caso Palamara è servito a ben poco. Si continua.
“Dal nostro campo liberale oggi tutti insieme difendiamo Matteo Salvini convinti che oggi più che mai serva una riforma della Giustizia vera e profonda.
Il caso Palamara in qualsiasi stato civile avrebbe determinato dimissioni, cambiamenti radicali, profonda pulizia. Non è successo nulla. Silenzio e insabbiamenti.
Ora un Ministro degli Interni viene rinviato a giudizio per sequestro di persona (farebbe ridere se non fosse vero) per azioni svolte nell’esercizio delle sue funzioni con un’evidente e gigantesca invasione di campo della magistratura sulle scelte politiche. Prova ne è il fatto che di quella scelta presa da tutto il Governo, solo Salvini è chiamato a risponderne.
Badate bene, la penserei allo stesso modo anche toccasse al mio più grande avversario politico: qua  è saltato l’equilibrio tra i poteri e un pezzo della magistratura è fuori controllo e autoreferenziale.
I cittadini ne subiscono ogni giorno le conseguenze, ma ancora non c’è una profonda comprensione di quanto ci costa avere una giustizia che non funziona.
È tempo di cambiare!”
Alessandro Cattaneo, Forza Italia

A proposito… Perché solo Salvini?
“Perchè solo Matteo Salvini è stato rinviato a giudizio per la vicenda Open Arms visto che si è trattato di una decisione condivisa da più ministri del governo Conte 1? Per noi la legge deve essere uguale per tutti e non soggetta a interpretazioni politiche.
Siamo solidali con Matteo Salvini”.
Antonio Tajani, Forza Italia
Un ministro fa ciò che è suo compito fare.
“Totale solidarietà mia e di Fratelli d’Italia al leader della Lega Matteo Salvini. È scioccante che venga mandato a processo chi da Ministro dell’Interno ha fatto solo quello che il suo mandato gli imponeva di fare”.
Giorgia Meloni, Fratelli d’Italia

E ancora
“La vicenda Open Arms, che già avevo seguito in Giunta autorizzazioni a procedere al Senato, era indubbiamente e pienamente ascrivibile all’esercizio della funzione del Governo, all’epoca in carica, per il perseguimento degli obiettivi di politica migratoria finalizzati al contrasto del traffico di esseri umani e a richiamare gli Stati membri dell’UE all’obbligo di condivisione nella gestione del fenomeno e di redistribuzione, nel rispetto degli accordi del Consiglio d’Europa di Giugno 2018”.
Francesco Urraro, Lega

È emblematico questo, nonostante gli scandali venuti fuori sulla magistratura e le rivelazioni di Palamara, si continua con spregiudicatezza ad usare la giustizia per fini politici.
Dobbiamo sperare in un altro Palamara che parli? Per ora si chiede una riforma della giustizia che garantisca un giusto processo e che escluda ogni “infiltrazione” politica.

loading...

Anna Tortora

Nata a Nola. Si è laureata alla Pontificia facoltà teologica dell'Italia meridionale. Le sue passioni sono la politica, la buona tavola, il mare e la moda. Ha militato per diversi anni in Azione Giovani e poi in Alleanza Nazionale. Accanita lettrice, fervente cattolica e tifosa del Milan.