Mappatura aerea delle province di Napoli e Caserta contro i roghi

Condividi

In volo mezzi della GdF, in campo tecnologie avanzate per una più efficace azione di contrasto, coordinata dalle due prefetture

È partita in questi giorni la mappatura aerea dei territori provinciali di Napoli e Caserta, effettuata nell’ambito dell’azione complessiva di contrasto al fenomeno dei roghi nell’area cosiddetta Terra dei fuochi.

NARDONE

I sorvoli, effettuati da operatori e mezzi della Guardia di Finanza (GdF) – gli elicotteri del Reparto operativo aeronavale della GdF di Napoli affiancati da un aereo del gruppo Esplorazione aeromarittima della GdF di Pratica di Mare -, si inseriscono tra gli interventi programmati dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella Regione Campania Filippo Romano, sotto il coordinamento da parte delle due prefetture campane.

Grazie a queste immagini, elaborate ed esaminate dagli operatori della GdF con software avanzati, è possibile individuare gli obiettivi “sensibili” sui quali oeirntare gli interventi di contrasto per combattere in modo più efficace il fenomeno dei roghi e delle altre attività illecite collegate.

Il rilevamento aerofotografico, realizzato grazie a un potente sensore ottico, consente di avere a disposizione immagini ad altissima definizione su una superficie di soli 10 centrimetri quadrati da un’altezza di 1600 metri circa, con una capacità di lavoro che frutta in due ore di volo – foto molto definite su una porzione di territorio di circa 100 chilometri quadrati.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]