Luvo Barattoli Arzano corsara in casa dell’Hub Ambiente Catania: tre punti importanti

Condividi

Hub Ambiente Teams Catania 0

Luvo Barattoli Arzano 3

(15-25; 20-25; 16-25)

Hub Ambiente Teams Catania: Curti 2, Agbortabi 9, Asero (L), Altavilla, Merler 6, Foti (L), Carnazzo, 7, Chiesa 5, Manservisi 2. Non entrate: Silvestre, Baglio e Muscetto. All.

Luvo Barattoli Arzano: De Siano 20, Piscopo V. (L), Passante 9, Aquino 6, Suero 8, Michelini 2, Palmese 13. Non entrate: Mautone, Rinaldi, Dello Iacono, Putignano. All. Piscopo A.

Arbitri:

Note. Durata set: 19′; 24′; 20′. Battute sbagliate Arzano: 8 Battute sbagliate Catania 7. Battute punto Arzano 6. Battute punto Catania 3. Muri Arzano 9 Muri Catania 4.

ARZANO – Missione compiuta. La Luvo Barattoli Arzano conquista tre punti d’oro in casa dell’Hub Ambiente Catania e continua la sua marcia di avvicinamento alla zona altissima della classifica.

Il match non ha offerto grattacapi particolari alle ospiti che non hanno concesso nulla alle padrone di casa. Il risultato non è stato mai in discussione ed ha rispecchiato le attese della vigilia.

Doveroso omaggio delle due squadre all’Ucraina invasa dalla Russia: prima del match le ragazze in campo hanno posato con la bandiera della pace.

La Luvo Barattoli Arzano comincia la gara nel migliore dei modi. L’Hub Ambiente Catania non riesce ad applicare le strategie studiate in settimana e la squadra di coach Antonio Piscopo ne approfitta per prendere subito fra le mani le redini dell’incontro.

Marianna De Siano si mette subito in evidenza schiacciando con sicurezza e precisione ed a fine match sarà la giocatrice più incisiva con 20 realizzazioni all’attivo.

Le ospiti si esprimono indisturbate e la vittoria arriva senza soffrire più di tanto. Ultimo punto firmato dalla centrale Jazmin Suero De Leon.

Le cose si mettono meglio per l’Hub Catania ad inizio del secondo set. Il coach catanese decide di puntare su Alessia Foti ed il suo ingresso in campo cambia le carte in tavola. La squadra etnea riesce a condurre il parziale per qualche punto prima di essere riagganciata dalla Luvo Barattoli Arzano sul punteggio di 11-11.

Il destino del set è segnato e si prosegue in parità con una serie di botta e risposta fino al punteggio di 20 pari. A questo punto l’Arzano riprende il vantaggio 20-22 costringendo coach Baldi a fermare il gioco.

Aces di De Siano 20-23 e secondo time-out chiamato dopo una sola palla dall’allenatrice di casa. Tocca alla schiacciatrice di Ischia chiudere con un altro aces 20-25.

Anche il terzo set ha un solo padrone. La Luvo Barattoli Arzano prende le giuste contromisure e non concede nessuno spazio alle volenterose padrone di casa. Fra le due squadre si scava subito un solco che non sarà più colmato.

L’ottima Marianna De Siano sigla anche il punto del 16-24 mentre Palmese ottiene il mani e fuori dal muro avversario che chiude il match.

La Luvo Barattoli adesso è attesa dal derby con la Fiamma Torrese in programma sabato prossimo ad Arzano alle ore 16.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]