Lungomare di Casamicciola chiuso per allerta meteo e traffico automobilistico dirottato per Serrara Fontana: ma i costoni dei comuni collinari sono sicuri al 100% dal punto di vista idrogeologico?

Condividi

Se lo chiedono in tanti automobilisti che in questi giorni hanno dovuto raggiungere i vari comuni isolani facendo praticamente il giro dell’isola. Intanto con il cattivo tempo, le strade del Comune di Serrara Fontana sono spesso teatro di fitti banchi di nebbia proprio come accaduto sabato scorso dieci dicembre e stamattina martedì 13 dicembre. Nebbia che crea ulteriori problemi e preoccupazioni agli automobilisti isolani non abituati a questo fenomeno.

di Gennaro Savio

La tragica alluvione dello scorso 26 novembre 2022 che nel Comune di Casamicciola Terme ha portato lutto e distruzione causando dodici morti, da un lato ha messo completamente a nudo la totale assenza dello Stato in materia di prevenzione e mitigazione del rischio idrogeologico sull’isola d’Ischia e, dall’altro, ci ha ricordato che il territorio dell’intera Isola è fragilissimo e a tratti pericoloso. Ora, solo dopo l’ennesima tragedia, quasi come accadde al Monastero di Santa Chiara dove le inferriate furono installate dopo il furto, ad ogni allerta meteo si provvede all’evacuazione delle case presenti in zone ritenute a rischio e a chiudere la strada statale di Casamicciola per una frana avvenuta sul lungomare, altro luogo interessato da sempre dagli smottamenti. La chiusura dell’ex strada statale casamicciolese costringe coloro che si devono recare nei vari comuni, ad attraversare le strade delle comunità collinari di Serrara Fontana e Barano, i cui costoni e muri a secco nel tempo spesso sono stati teatro di smottamenti, come quello verificatosi nei giorni scorsi e per cui è stato anche interdetto l’utilizzo di una fermata del pullman. Alcuni costoni sono molto alti e sulla strada, lungo il loro percorso, è visibile il terriccio che di tanto in tanto viene giù con le forti piogge. Quello che si chiedono da giorni tanti automobilisti che nelle ultime due settimane hanno dovuto raggiungere i vari comuni isolani facendo praticamente il giro dell’isola, è questo: ma siamo certi che la strada della parte collinare e montana dell’Isola d’Ischia dove con l’allerta meteo viene dirottato il traffico a causa della chiusura del lungomare di Casamicciola, sia sicura al 100% dal punto di vista del dissesto idrogeologico? Una domanda, questa, che giriamo alle istituzioni competenti affinché ci rassicurino tutti. Inoltre con il cattivo tempo, le strade del Comune di Serrara Fontana sono spesso teatro di fitti banchi di nebbia proprio come accaduto sabato scorso dieci dicembre e stamattina martedì 13 dicembre. Nebbia che crea ulteriori problemi e preoccupazioni agli automobilisti isolani non abituati a questo fenomeno. Intanto urge la messa in sicurezza del costone franato sull’ex strada statale di Casamicciola perché la chiusura temporanea della strada ad ogni allerta meteo comporta enormi disagi a migliaia di isolani, a partire dagli alunni che devono raggiungere le proprie scuole. Costone che dopo le numerose frane del passato, da anni doveva essere messo in sicurezza da piazza Marina sino a Lacco Ameno ed invece a causa della strafottenza politica ed istituzionale degli enti preposti, di tanto in tanto si verificano nuove e pericolose frane come quella scesa giù il 26 novembre e si è costretti a chiudere la strada con tutti i disagi che questo comporta ad una popolazione di settantamila abitanti: che vergogna!

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]