L’Ordine dei Biologi con le università di Roma Tor Vergata e Yale alla “Scientific International Conference on CBRNe”

Condividi

Ci sarà anche l’Ordine Nazionale dei Biologi alla seconda edizione della “Scientific International Conference on CBRNe”, con le università di Roma Tor Vergata e Yale. La kermesse scientifica, in programma dal 10 al 12 dicembre nell’inedita veste in digital edition, sarà anche l’occasione per la presentazione del protocollo d’intesa siglato tra Ordine Nazionale dei Biologi e Università di Roma Tor Vergata. Alla “Scientific International Conference” potranno partecipare biologi e biotecnologi, ma anche studenti, previa registrazione al seguente link: https://www.sicc-series.com. In occasione della kermesse, è previsto l’intervento del sen. dott. Vincenzo D’Anna presente, per l’occasione, in duplice veste: quella di presidente dell’Ordine dei Biologi e della commissione scientifica della convention. Data la difficile situazione dettata dall’emergenza Covid, il direttivo dei Master in “Protection against CBRNe events”, insieme ai rappresentanti del Ministero dell’Interno, del Ministero della Difesa, della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dei numerosi altri partner internazionali della conferenza, tra i quali, appunto, l’ateneo americano di Yale, hanno deciso di far svolgere l’evento interamente in modalità online attraverso la quale si potrà offrire l’opportunità a tutti i partecipanti di poter interagire tra loro. “In questo periodo così critico, l’Ordine dei Biologi dà voce a biologi e biotecnologi la cui professionalità risulta essere fondamentale nell’ambito della prevenzione e gestione del rischio chimico, biologico, nucleare e radiologico” ha spiegato la dott.ssa Daniela Arduini, delegata nazionale ONB alle Biotecnologie e componente della commissione organizzativa locale del Congresso SICC 2020. “È importante che il professionista biologo sia a conoscenza di tutti gli ambiti in cui le sue competenze sono essenziali e che la società sia consapevole del compito cruciale che spetta a tali figure” ha concluso la dott.ssa Arduini.

NARDONE
loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]