L’inverno demografico non sfiora Telese Terme

Condividi

Sul fenomeno dello spopolamento che interessa quasi tutti i piccoli comuni italiani, già ad agosto il sindaco di Telese Terme, Giovanni Caporaso, aveva comunicato il dato in controtendenza della sua città: “Rispetto al dato della provincia sannita e in generale delle aree interne del Paese – aveva dichiarato Caporaso -, Telese Terme ha registrato, dal settembre 2020 a oggi, un incremento della popolazione di 103 unità”.

La cittadina, centro nevralgico della Valle Telesina, non viene sfiorata dalle preoccupazioni che porta con sé l’inverno demografico. Anzi, così come confermato dalla ricerca condotta dalla Fondazione Think Tank Nord Est, elaborata dal team di Infodata e pubblicata su Il Sole 24 Ore di appena due giorni fa, Telese Terme è l’unico comune dell’intera provincia di Benevento a far registrare un tasso di variazione percentuale della popolazione dal 2012 al 2022 del + 8,3%; altri non raggiungo il 2%. Quasi tutti i comuni restituiscono dati con il segno meno.

“Bene, è un dato che ci conforta e ci indica che dobbiamo continuare a spingere su innovazione, attrattività, servizi – commenta oggi il sindaco di Telese Terme -. In altri momenti storici il sud e le aree interne hanno conosciuto l’emigrazione, lo spopolamento, l’abbandono delle terre. Adesso utilizziamo il termine ‘inverno demografico’, coniato da alcuni sociologi per descrivere l’invecchiamento, ovvero l’aumento dell’età media, della popolazione. Ma gli stessi sociologi ci suggeriscono pure che, come in tutti i cicli dell’anno, anche all’inverno succede una nuova stagione, e gli elementi per una prossima primavera demografica potrebbero essere solo in letargo – riflette Giovanni Caporaso -. Come ho avuto già modo di dire nei mesi scorsi, Telese è un paese con dinamiche di città, dove quotidianamente tra residenti e persone che vi transitano, superiamo di molto le 10 mila presenze. Incidono sulle presenze innanzitutto i vari istituti scolastici, poi le Terme che soprattutto d’estate richiamano tantissime persone, sono una nostra eccellenza così come eccellenti sono le strutture sanitarie e i tanti uffici e attività commerciali. Tutto ciò genera volume. Il nostro compito è soprattutto quello di garantire che questo complesso meccanismo non vada mai in tilt e, in secondo luogo, continuare a lavorare affinché Telese confermi sempre la sua attrattività”.

La qualità della vita al primo posto, insiste il sindaco: “E’ un nostro pensiero costante da quando ci siamo insediati, e nonostante la pandemia, nonostante le ondate di crisi economica stiamo ottenendo proprio negli ultimi due anni e mezzo un riscontro positivo in quanto a incremento della popolazione.  Detto questo, però – conclude il primo cittadino – non ci conforta il dato generale. Non possiamo restare assolutamente indifferenti rispetto a un Paese che invecchia e al carico di incertezze che grava sulle spalle dei nostri giovani”.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]