Liberi e Uguali si è sciolto

Condividi

E’ passato meno di un anno dalla nascita e Liberi e Uguali si è già sciolto. Leu era stato fondato da Laura Boldrini con la guida dall’ex presidente del Senato Piero Grasso con lo scopo di riunire le anime di sinistra deluse dal Pd e da Matteo Renzi. Nulla da fare.

Sabato scorso, infatti, il coordinamento di Articolo 1 – MDP, il partito formato dai dirigenti usciti dal Pd all’inizio del 2017, ha annunciato la sua fuoriuscita da Liberi e Uguali. “Vogliamo rimetterci in discussione in un campo nuovo”, scrivono i coordinatori del partito guidati dal segretario Roberto Speranza: “Vogliamo costruire una nuova forza della sinistra italiana e, allo stesso tempo, offrire il nostro contributo per riorganizzare, in modo plurale, il campo dell’alternativa alla destra in Italia e in Europa”.

Causa ultima del naufragio del progetto lo scontro e poi la separazione dei fuoriusciti del Partito democratico, come Pierluigi Bersani e il segretario di Articolo 1-MDP Roberto Speranza, e il partito Sinistra Italiana, il nocciolo che fa riferimento al Sel di di Nichi Vendola oggi rappresentato da Nicola Fratoianni.

Caro lettore, ilmonito.it non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie. La redazione lavora senza sosta, giorno e notte, per fornire aggiornamenti precisi ed affidabili sulle notizie del territorio. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, e se ci leggi tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Grazie!

ILMONITO crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a [email protected] - Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]