Legge Elettorale, Renzi: siamo nella palude, un casino

Condividi

“Facciano proposte gli altri”

NARDONE

Roma, 24 apr. – Sulla legge elettorale “la situazione, tecnicamente parlando, è un bel casino”. Lo ha detto Matteo Renzi, candidato alle primarie del Pd, durante il Matteo risponde in diretta Facebook durante una assemblea con i giovani di Pontassieve (Fi).

“Dopo la sconfitta nel referendum – ha spiegato l’ex premier – avevamo detto che se si perde vedrete il pantano. C’è il pantano, la palude, l’immobilismo, perché le forze politiche che hanno detto no al referendum, forse più per andare contro il nostro governo che nel merito della questione, adesso hanno tutte posizioni diverse. Ricordate quando dissero in sei mesi faremo una riforma costituzionale nuova?”. Per fare la riforma elettorale “il Pd non ha i numeri da solo, il Pd da solo non gliela fa perché nel 2013 non ha vinto le elezioni”.

“Noi siamo pronti, abbiamo chiesto il Mattarellum – ha detto ancora Renzi – e ci hanno detto di no. Il maggioritario non lo vogliono perché vuol dire avere un vincitore la sera delle elezioni, anche se non sempre è così. Il proporzionale ci riporta alla cosiddetta prima repubblica. Penso che la posizione del Pd debba essere ‘aspettiamo che ci facciano delle proposte’. Non abbiano nessuna difficoltà a votare la legge elettorale di Forza Italia o del M5s, sarà bellissimo batterli con la legge che propongono loro. Io sarei per il maggioritario e il Mattarellum, ho l’impressione che sarà difficile arrivarci, ma siamo disponibili a votare anche la legge loro, facciano proposte”, ha concluso.

 

 

 
loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]