Lavoro: Nappi (Lega), manca strategia, riaprire agenzia regionale

Condividi

“Mentre l’Istat certifica un crollo dell’occupazione rispetto a febbraio 2020 che riguarda sia i dipendenti sia gli autonomi appartenenti a tutte le classi d’età come effetto della pandemia, in Campania la situazione è ancora più complicata. Manca totalmente una strategia per consentirci di uscire dalla crisi, i centri per l’impiego sono fermi e sono assenti le politiche attive del lavoro che rappresentano gli unici strumenti per far incrociare domanda ed offerta”. Lo dice il consigliere regionale della Lega, Severino Nappi. “Per rimediare agli effetti dell’emergenza sanitaria si deve delineare una proposta progettuale, anche perché qui manca persino l’organismo che era in grado di programmare le azioni di rilancio dell’occupazione. Occorre quindi ripristinare l’Agenzia regionale del Lavoro (Arpal) abrogata da De Luca in maniera infausta: come gruppo della Lega abbiamo presentato in merito una proposta di legge di cui sono primo firmatario”, aggiunge. L’Arpal, per Nappi, nel merito “deve coordinare la rete dei servizi regionali e quindi predisporre interventi volti a migliorare l’efficienza del mercato del lavoro, nonché monitorare le politiche di formazione continua, coordinare i centri per l’impiego, erogare i servizi per persone disoccupate o in cerca di occupazione ed infine gestire i fondi strutturali delle politiche attive del lavoro”.

NARDONE
loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]