“La sorte dell’ironia” di Manlio Santanelli

Condividi

Venerdì 13 Settembre 2022 alle ore 18.00 presso il Centro Polivalente “Casa Glo”, in via Francesco Petrarca 50 – Napoli Antonio De Rosa ed Edizioni MEA in collaborazione con AvanpostoNumeroZero   presentano il volume “La sorte dell’ironia” di Manlio Santanelli, che sarà presente.

Si tratta del primo numero della collana editoriale dedicata interamente al teatro contemporaneo Linea Rossa curata da Antonio De Rosa.

Non è un atto con il quale cambiamo o cambieremo il mondo dell’arte o dello spettacolo – dice De Rosa –  ma lanciamo una goccia di bellezza, questo è certo, nel mare dell’inerzia chiamata bruttura, vanità come tutto ciò che intorno spinge. Vogliamo fermamente che i colori dell’anima viva dell’anagramma “ATTORE” – “TEATRO” restino a dar luce, e non essere orme… ma tracce indelebili su tavole.”

Il volume di Santanelli è composto da tre testi inediti “La solitudine si deve fuggire”, “Una domanda di desiderio”, “Un gioco di pazienza”.

Nel monologo “La solitudine si deve fuggire” una professoressa di storia dell’arte, confessa di essere artefice di un atto vandalico, se pur involontario, durante una visita al museo etrusco.

“Una domanda di desiderio” è un atto unico con due coniugi come protagonisti alle prese con un corteggiatore che brama di desiderio.

Nei due atti “Un gioco di pazienza” il contenuto di un cassetto diventa protagonista di una vicenda paradossale che vede la signorina Ketty sopraffatta da mille pregiudizi.

Durante lo svolgimento della serata si sveleranno anche le altre collaborazioni ed adesioni alla collana editoriale che coinvolgono Antonio Sinagra, Francesco Saponaro, e le prossime uscite della linea rossa con: Egidio Carbone Lucifero, Fortunato Calvino, Carmine Borrino, Roberto Del Gaudio, Igor Esposito, Roberto Azzurro-Paolo Coletta .

Da sottolineare la nascita, che verrà annunciata nel corso della serata, un’altra linea della casa editrice: la Linea Azzurra, sempre curata da Antonio De Rosa e dedicata interamente al teatro contemporaneo di sottile ironia ed intelligenza.

I disegni di copertina sono dellartista Alberto Letizia.

“La scrittura dei testi presentati sotto il titolo “Sorte dell’ironia” – dice Santanelli –  risponde in pieno a quei principi che sono alla base della mia scrittura in generale. Ciò premesso, e premesso ancora che io non credo nell’esistenza di una scrittura unica, che sottenda l’intera opera di uno scrittore, bensì di tante scritture quante sono le opere dello stesso, passo a dire che, a mio avviso, la scrittura di un drammaturgo (e dunque anche la mia) va ad affondare le sue radici in quella interiorità da cui prendono le mosse i principali stimoli della vita.”

Note su MANLIO SANTANELLI

Manlio Santanelli, nato a Napoli e laureato in Filosofia del Diritto, nel 1962 entra alla Rai TV e lì resta fino al 1980, anno in cui dà alle scene il suo primo testo “Uscita di Emergenza”, “Premio IDI (Istituto Dramma Italiano)” e “Premio dell’Associazione Nazionale Critici Italiani”.
Nel 1984 va in scena “Le sofferenze d’amore”, che vince il premio “Biglietto d’oro 1989 -90”. Da questo testo è tratto un radiodramma che vince nel 1985 il “Premio Speciale della Critica del Premio Italia”.
Seguono numerosi altri testi, tra i quali “Regina Madre” – commedia salutata da Ionesco come una delle più interessanti dell’ultimo decennio -, tradotta in ventuno lingue e rappresentata dappertutto in Italia come nel resto del mondo.
Esito non dissimile hanno ottenuto “Bellavita Carolina”, “Disturbi di memoria”, “Un eccesso di zelo”…
La commedia “Pulcinella”, (“Premio Taormina Arte”) dal 1987 (data del suo debutto) non ha smesso di girare in Italia e all’Estero.
“Vita natural durante” vince il “Premio Biglietto d’oro 1989-1990”.
“Il baciamano”, dopo aver debuttato in iItalia, insieme a “Disturbi di memoria” è stata ospite del “Festival di Avignone 2004”.
Nel 2005 Bulzoni ha editato un volume che contiene sei delle più importanti commedie che ha per titolo: “Manlio Santanelli – Teatro”.
Autore anche di racconti, ne pubblica una prima raccolta, “Racconti Mancini” (Guida Editore, 2007), che vince il “Premio Offida – Lussu. Un racconto lungo, “La Venere del terremoti” esce nel 2012 (Caracò Editore), .
Numerose sono state nel tempo le emissioni radiofoniche e televisive delle sue Opere.
Al suo attivo altri due premi: il “Premio Volterra alla Scrittura Drammaturgica” 2007” e il “Premio Albatros alla Cultura 2014”.
Nel 2013, per i tipi di Kairos Editore, esce la commedia “La Serva del Principe”, che viene letta alla Sorbone (Parigi)
Nel 2017, edita da Giammarino Ed., esce un’altra raccolta di racconti dal titolo “Religiose, militari e piedi difficili”.
Sempre nel 2017 gli viene assegnato il Premio Alla Carriera – Paolo Emilio Poesio.
Nel 2018 esce il romanzo “Una furtiva lacrima” per la casa editrice GMPress.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]