La condanna in primo grado al sindaco Mimmo Lucano e il garantismo di parte della sinistra

Condividi
Anna Tortora

Mentre la sinistra già ha condannato Morisi senza ancora un processo e ha perseguitato Silvio Berlusconi per anni, il super sindaco Lucano, re delle “agenzie matrimoniali” per migranti, viene condannato per vari reati.
Ebbene, Mimmo Lucano, è stato condannato a 13 anni e 2 mesi dal tribunale di Locri per associazione a delinquere, abuso d’ufficio, truffa, falsità ideologica, turbativa d’asta, peculato e malversazione.

NARDONE

“Leggo, dall’odierna cronaca giudiziaria sul paese dei Bronzi, di un insolito, frenetico starnazzo da parte di tutti quelli che negli ultimi 27 anni hanno pontificato sulle ‘sentenze che non si giudicano, ma si rispettano’.
Eh si, io li odio. Che è il più vero, gratuito e sincero tra gli umani sentimenti.”
Massimo Corsaro, già parlamentare della Repubblica

Ancora…
“La condanna di Lucano, per vari reati tra i quali le irregolarità nella gestione del sistema dell’accoglienza dei migranti e il suo favoreggiamento, non è altro che la conferma di quello che la Lega ha sempre combattuto.
La sinistra odia Salvini perché non fa né proclami né fiction inutili ma battaglie giuste contro un sistema malato e fine a sé stesso.”
Anna Rita Tateo, Lega

La sinistra si sta stracciando già le vesti per il povero sindaco tanto buono. Lui.
“Sciacallano su Morisi.
Frignano su Lucano.
Lo specchio perfetto del progressismo contemporaneo incapace di avere un contegno garantista che prescinda dalla convenienza di bottega”
Andrea Venanzoni, giornalista

Garantisti? Come no!
“Le sentenze vanno rispettate (quelle contro di loro).”
Antonio Polito

Infatti, la simpaticissima Laura Boldrini, che fino a ieri, voleva abbattere la statua della spigolatrice di Sapri, esprime la sua solidarietà al sindaco.
“Conosco Mimmo da anni e ho apprezzato il suo impegno nel fare di Riace un luogo di rinascita e accoglienza.
A Mimmo Lucano esprimo la mia vicinanza per una condanna abnorme.
Sono sicura che nei gradi successivi di giudizio emergerà la verità.”

Peccato che conosca sempre la verità sugli avversari politici prima che emerga.
Ecco, il pensiero ipocrita della sinistra avvilisce,  indigna e disgusta oltre misura. Se proprio non vogliono essere garantisti con tutti, almeno non siano forcaioli con gli avversari.

loading...

Anna Tortora

Nata a Nola. Si è laureata alla Pontificia facoltà teologica dell'Italia meridionale. Le sue passioni sono la politica, la buona tavola, il mare e la moda. Ha militato per diversi anni in Azione Giovani e poi in Alleanza Nazionale. Accanita lettrice, fervente cattolica e tifosa del Milan.