JAZZ’INN: L’Open Innovation protagonista a Pietrelcina con la Fondazione Ampioraggio, NOI ed il MAVV

Condividi

Jazz’Inn è l’iniziativa di Fondazione Ampioraggio sperimentata nel 2017, in occasione del Jazz Festival Sotto le Stelle di Pietrelcina (Bn), creando un contesto di contaminazione tra jazz e innovazione e sperimentando un modello di networking lento, tra innovatori e mercato, pubblico e privato, che abbiamo battezzato: slow dating for innovation. Il modello è caratterizzato da incontri lenti, modelli collaborativi di networking e integrazione di competenze. Jazz’Inn coinvolge aziende, amministrazioni pubbliche, investitori, start-up e PMI innovative, centri di ricerca, professionisti e techbuyers: l’ecosistema dell’innovazione. Al centro degli incontri ci sono  gli obiettivi di sviluppo dei case givers: aziende e amministrazioni pubbliche,  interessate a raccogliere idee innovative per i propri investimenti. In 4 anni abbiamo compreso potenzialità e vantaggi del “fare innovazione” unendo punti e generando ricadute economiche e sociali misurabili, trasformando un evento in un borgo del Sud (a fine luglio!) in un format di open innovation nazionale, capace di attirare i riflettori anche dalle capitali mondiali dell’innovazione – Giuseppe De Nicola Presidente della Fondazione Ampioraggio.

NARDONE

“Wine Art Contest” e “GreenPrix” in mostra al Jazz’Inn alla manifestazione internazionale di Pietrelcina sull’innovazione, con incontro illustrativo dei due premi del MAVV con l’assessore regionale Fascione Arte, know how e cultura che si è tenuto mercoledì 28 luglio. La manifestazione dedicata al mondo dell’innovazione, tra le più prestigiose a livello italiano e internazionale, giunta alla sua quinta edizione, ospita quest’anno il MAVV di Portici. Il Wine Art Museum, assieme alla Fondazione Ampioraggio, ha illustrato per l’occasione i due concorsi dedicati all’arte, alla cultura, all’innovazione e alla sostenibilità nei settori wine, agrifood, enoturismo e dell’industria culturale e creativa settoriale. All’incontro, che si tenuto al Palavetro del centro sannita, dopo i saluti introduttivi di Giuseppe De Nicola (Fondazione Ampioraggio) ed Eugenio Gervasio, sono intervenuti Valeria Fascione (assessore alla Ricerca, Innovazione e Start up della Regione Campania), Cesare Avenia (presidente di Confindustria Digitale e Consorzio Vitica), Loris Caputo (amministratore di Miutifin), Francesco Castagna (amministratore di Agilae e CTS Unione Italiana Vini), Crescenzo Coppola (innovation manager), Stefania De Pascale (vicepresidente Crea), Giuseppe Meli (cfo di Keyone Consulting – Partiagevolato) e Francesco Paolo Russo (direttore generale dell’Angi – Associazione nazionale Giovani innovatori). Per prendere visione del business incubation acceleration program offerto al vincitore e per presentare un progetto: http://contest.museoartevino.it/greenprix-2021/.
Presente a Jazz’INN anche una delegazione dell’ Associazione NOI Napoli Open Innovation che ha patrocinato l’evento. In particolare il Vice Presidente Carlo Mamone Capria ed il membro del Comitato Tecnico Scientifico Massimiliano Canestro che Durante i tavoli di lavoro e gli eventi conviviali hanno condiviso con i partecipanti i contenuti della pubblicazione “L’Innovazione al Tempo della Trasformazione Digitale” a cura di Costantino Formica e NOI. Gli eventi in programma durante la manifestazione hanno avuto l’obiettivo di raccogliere idee, proposte, collaborazioni e partnership, per progetti e investimenti, che metteranno insieme startupper, ricercatori, istituzioni, investitori, professionisti e innovatori provenienti da tutta Italia.

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]