‘Io non ho vergogna’, il Monito per sempre di Loredana Simioli a tutte le donne d’Italia

Condividi

Napoli, 26 giù. – Cala il sipario sul palcoscenico per Loredana Simioli, l’attrice 41enne che ha lottato strenuamente contro il cancro, dimostrando che la vita e i sorrisi valgono più di tutto e restano, in barba al tempo che ci porta via il presente. Napoli tutta  si stringe intorno al dolore per la perdita di una grande donna, abbracciando la famiglia e il fratello Gianni, incarnazione come Loredana, dello spirito vivo partenopeo.

La sala Gemito della Galleria Principe di Napoli ospiterà il 27 giugno dalle ore 17.00, la camera ardente dell’amatissima attrice. 

La nostra Mariarca oggi più che mai, fa riecheggiare il suo richiamo vocale esteso, ricordandoci “We weeee..io non ho paura”.

Un monito il suo, lanciato un anno fa attraverso un messaggio video per evitare pietismi nei confronti della malattia del secolo, il cancro, che ci invita ad essere guerrieri di fronte a un male che intende divorarci dentro.

Loredana ha scelto di metterci la faccia e soprattutto il sorriso, parlando pubblicamente della sua battaglia, per dare coraggio a tutti coloro che si sono trovati o si trovano ad affrontare una simile lotta.

È diventata la ‘Partenope’ simbolo dello strenuo valore che non teme di guardare dentro al dolore, negli occhi degli altri e della stessa malattia. ‘Facciamo tutti un grande applauso al nostro coraggio’, ci ha ribadito la Simioli il 31 maggio 2018, rivolgendosi alle donne che si sono affacciate nel mondo dell’oncologia.

Loredana ha seguito la scia di Samantha della serie ‘Sex and the City’, che in America ha gridato: “Se volete vedere chi ha il cancro al seno, guardate intorno a voi. È la donna che vi sta accanto, lei è coraggiosa, lei è una donna capace, lei sei tu…lei sono io e merita una fottuta medaglia”.

Ecco, Loredana si è fatta portavoce di tutto questo, senza dimenticare che in lei come in ogni donna, c’è un po’ dell’irriverenza di Mariarca pronta a invocare un inno alla vita, augurando cose belle, nonostante le noie del quotidiano. La Simioli fa appello alla forza di volontà e alla coesione femminile. Unite nel condividere il proprio percorso, si trova la forza per combattere. Loredana ha vinto contro la paura, come donna e comunicatrice. L’umano e il professionale hanno sconfinato nella bellezza del suo messaggio contro il cancro, fondendosi nella parola “speranza”, sostantivo astratto, che ha peró tanta voglia di concretezza, anzi, ambisce al riscatto della dignità della persona.

Loredana é un po’ la nostra ‘Marianna’, ha tracciato un solco perché in tanti non avessero paura di inciampare davanti ad ostacoli che a volte sembrano troppi grandi.

Loredana siamo noi, e le resteremo sempre grati per la sua fragorosa e instancabile risata che é sinonimo di pura vitalità.

 

Pina Stendardo

Giornalista freelance presso diverse testate, insegue la cultura come meta a cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.