Intervista – Nuova sede per il Centro ISO riabilitativo di Pomigliano D’Arco. Il Direttore Domenico Manna presenta il progetto dedicato alla terapia dell’età evolutiva

Condividi

Ha inaugurato sabato 10 settembre, la nuova sede del Centro Iso riabilitativo per l’età evolutiva APS, di Pomigliano D’Arco. Dopo anni di lunga attesa, il Direttore Domenico Manna, insieme alla sua equipe e alle famiglie dei pazienti, realizza il sogno di dare una sede più ampia a chi è affetto da sindrome da spettro autistico. Molte più aule ed ambienti più funzionali dunque, per i bambini ed i ragazzi di tutta Italia, impegnati con il Dottor Manna in un percorso terapeutico evolutivo che va dalla diagnosi al trattamento di problematiche legate all’autismo.

All’interno del ‘Consorzio Il Sole’, sito in via Giuseppe Luraghi a Pomigliano D’Arco, la multidisciplinarità delle terapie accompagnerà piccoli e giovani pazienti nel loro percorso di psicomotricità. Fiore all’occhiello della nuova sede, la terapia occupazionale, che mira all’inserimento nel mondo del lavoro, dei ragazzi assistiti dal Centro.

Per la realizzazione di questo progetto è richiesto però, il contributo sensibile di aziende che si prodighino per la gestione pratica di un tale programma indipendente, volto ad assicurare un futuro a chi ha qualche difficoltà in più nella gestione del suo quotidiano.

Tra gli altri percorsi offerti rientrano la psicoterapia, la danzaterapia, la musicoterapia, la pedagogia, l’educazione comportamentale, la logopedia e la psicoterapia, funzionali per il paziente, nell’acquisizione delle normali abilità espressive.

La Direzione, attualmente impegnata nella ricerca di personale per logopedia e terapia psicomotoria, per ampliamento organico, accoglie 150 pazienti di tutta Italia, garantendo supporto non solo ai bambini assistiti, ma anche alle loro famiglie, come il Dottor Domenico Manna, esperto terapeuta, ci rivela in questa intervista.

Pina Stendardo

Giornalista freelance presso diverse testate, insegue la cultura come meta a cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.