Intervista – Maurizio Casagrande torna a teatro con ‘A tu per tre 2.0’: “Mi racconto tra musica e parole affidando alla platea tutta la mia storia e le mie emozioni”

Condividi

 

Ha inaugurato la stagione del Teatro Italia di Acerra ed è in tournée con il suo nuovo spettacolo ‘A tu per tre 2.0’. Maurizio Casagrande propone sul palco un racconto inedito della sua persona e della sua carriera, svelandosi al pubblico per come è, svestendo dunque i panni dell’attore in senso pieno. Tra pianoforte, canto e musica l’artista si diverte a svelare tanti aneddoti all’interno di un salotto domestico ricostruito sul palcoscenico.

Ci parla tranquillamente dei suoi inizi da batterista e da attore, del legame con il grande papà Antonio, da poco scomparso e del rapporto  amicale e teatrale nato con Salemme e Buccirosso. Ironizza con le sue sue compagne di viaggio che per l’occasione diventano intervistatrici e si lasciano andare al gioco del teatro, entrando in un ruolo di provocatrici che Maurizio costruisce intorno a loro.

Claudia Vietri – in arte Cocò – e la cantautrice Ania Cecilia, sono dunque la presenza femminile che consente a Casagrande di mettere in scena tutta la sua abilità di mattatore, donandosi al pubblico senza filtri.

Foto e video di Arturo Favella

Pina Stendardo

Giornalista freelance presso diverse testate, insegue la cultura come meta a cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.