Iniziativa con Gianmario Siani all’IC “Vittorio Alfieri” di Crotone per il progetto “I colori della legalità”

Condividi

Nella mattinata del 28 aprile, si è svolta presso l’IC “Vittorio Alfieri” di Crotone, la seconda iniziativa online inserita nel progetto “I Colori della legalità”, afferente all’Educazione civica; la partecipazione dell’avv. Gianmario Siani, presidente della fondazione “Giancarlo Siani” di Napoli, ha permesso di rievocare in tutta la sua veridicità e onestà intellettuale la figura del coraggioso reporter Giancarlo Siani, alla cui attività  giornalistica ha dedicato il proprio percorso didattico la classe I sez. C della scuola media. Dopo i saluti istituzionali da parte della dirigente, prof.ssa Gisella Parise e della referente della commissione di Educazione civica, prof.ssa Giusy Lauro, il prof. Romano Pesavento, promotore dell’evento, ha illustrato gli aspetti fondanti dell’UDA “I colori della legalità”.

Manifestazione incontro con Gianmario Siani n. 5
 

Il progetto consiste, in una prima fase, nel presentare agli studenti dell’infanzia, della scuola primaria, della scuola secondaria di primo grado i contenuti della cittadinanza responsabile e della legalità, mediante la conoscenza dei protagonisti della società civile italiana e la riflessione sul loro sacrificio. Comprendere i valori della legalità e della cittadinanza responsabile attraverso lo studio della figura e dell’operato dei protagonisti della legalità costituisce l’obiettivo finale del progetto; nella fase conclusiva, prevista per il giorno 23 maggio, Giornata nazionale della legalità, verranno intitolate le aule scolastiche a un protagonista della legalità; inoltre ciascun ambiente scolastico degli studenti verrà impreziosito con i contributi grafici, testuali, poetici realizzati dagli allievi stessi.

Manifestazione incontro con Gianmario Siani 3
??

Nel corso dell’incontro i referenti dei vari plessi hanno letto i nomi dei protagonisti della legalità assegnati alle varie aule scolastiche.

I rappresentanti della classe I sez. C della scuola media hanno illustrato gli elaborati realizzati, sottolineando l’impegno civile ma anche l’anima spensierata e gioviale che contraddistinguevano un giornalista giovanissimo e animato da ideali nobili. I prodotti eterogenei e tutti molto significativi costituiscono un esempio della sensibilità e della creatività degli studenti: poesie, murales, disegni, collage hanno raccontato in modo molto espressivo e toccante la vicenda umana di Giancarlo Siani. Alcuni studenti delle classi III B e D hanno invece proposto nuovamente il plastico celebrativo del trentennale delle stragi di Capaci e di via D’Amelio.

L’avvocato Gianmario Siani ha espresso forte apprezzamento e accenti di commozione per i traguardi formativi raggiunti da giovanissimi crotonesi, che, pur relativamente molto distanti da Napoli, avevano saputo cogliere molti aspetti della personalità e dello spirito dello zio scomparso nel 1985. Ha elogiato l’iniziativa dell’IC “Vittorio Alfieri”, finalizzata alla divulgazione di contenuti improntati alla cittadinanza attiva e alla introiezione della responsabilità individuale. Ha trovato estremamente efficace, in funzione della conservazione del ricordo e della salvaguardia della memoria storica, la scelta del progetto di intitolare le aule proprio ai protagonisti della legalità, perché gli “ospiti” di un determinato ambiente percepiscano in modo tangibile il significato dell’operato del martire della legalità citato nella targhetta di riferimento. Ha, inoltre, raccontato tanti risvolti della vita familiare dei suoi cari e ha sottolineato quanto la via della criminalità sia costellata da lutti, galera o latitanza. La speranza non può e non deve finire soprattutto laddove le istituzioni riescano a dialogare, soprattutto attraverso l’azione meritoria sviluppata nei contesti particolarmente difficili da parte degli istituti scolastici di ogni ordine e grado. Giancarlo non verrà dimenticato e dopo 37 anni i nostri giovanissimi gli tributano l’omaggio che spetta a chi ha tanto lottato per una società migliore.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]