Inchiesta agenti della Stradale, annullata la misura interdittiva per 3 poliziotti

Condividi

Furono coinvolti nell’inchiesta che vide l’esecuzione di 13 misure cautelari ai danni di agenti della Stradale per vari reati, a distanza di mesi è stata annullata la misura interdittiva per 3 poliziotti dalla sospensione dal servizio. Il tribunale del Riesame di Napoli, in accoglimento della richiesta dei difensori, ha annullato l’ordinanza non ritenendo sussistenti la gravità indiziaria. Tornano dunque a lavoro Federico Nisi (difeso dall’avv. Matteo Casertano), Corrado Mazzarelli ed Alfonso Esposito.

NARDONE

I tre, insieme ad altri 10 colleghi, furono accusati di concussione, induzione indebita a dare o promettere utilità, abuso d’ufficio, falsità ideologica commessa da pubblici ufficiali in atti pubblici, simulazione di reato, danneggiamento aggravato.

Alcuni poliziotti avrebbero stabilito un consolidato modus operandi: intimorivano i soggetti fermati per un controllo stradale, contestando vere o presunte infrazioni al Codice della Strada in maniera tale da riuscire ad ottenere un assoggettamento psicologico delle vittime inducendole, infine, a fornire loro somme di denaro. Il mercimonio della funzione, peraltro, veniva ormai liquidato anche per somme modeste, e comunque parametrate a quelle che essi ritenevano le condizioni economiche delle vittime.

Addirittura, veniva anche inscenato, in località Lago Patria, un finto conflitto a fuoco, denunciando che, da un veicolo che avevano fermato per controlli, era stato aperto il fuoco contro di loro, che a loro volta avevano risposto: tanto al fine di ottenere riconoscimenti per la loro attività di Polizia.

Le indagini hanno altresì consentito di porre fine alle condotte di questi poliziotti infedeli che, con il loro comportamento volto ad ottenere una spregevole fonte di arricchimento personale, hanno creato un complessivo discredito dell’immagine del servizio pubblico che da essi doveva essere garantito a tutela dell’interesse dei cittadini. (Fonte : Internapoli.it)

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]