Incendi Monte Somma: sindaco Somma Vesuviana minaccia di incatenarsi a Prefettura, arrivano due Canadair

Condividi

Napoli, 19 lug. – “Se sul territorio di Somma Vesuviana non arriva un Canadair, oggi andrò a legarmi fuori alla Prefettura”. Così il sindaco di Somma Vesuviana (Napoli), Salvatore Di Sarno, che per tutta la notte è stato sui posti interessati dagli incendi sul versante Vesuvio con Vigili del Fuoco e Protezione Civile. Dopo aver spento il fronte di fuoco in località ‘Maresca’, a bruciare in queste ore è la zona di Santa Maria a Castello in località Gavete. “Le fiamme si stanno avvicinando alle case, e da 36 ore non abbiamo un goccio d’acqua per lo spegnimento” dice il sindaco “sono stato in contatto con la Protezione Civile per l’invio di un Canadair, ma al momento non è arrivato nulla”.

NARDONE

L’appello del sindaco Di Sarno lanciato nel pomeriggio di ieri dopo la riunione dei sindaci del vesuviano non è rimasto inascoltato, infatti scrive sul suo profilo social pubblicato pochi minuti fa: “Da questa mattina il nostro Coc (Centro operativo comunale) sta lavorando con i Dos della Regione che coordinano il lavoro dei canadair. Uno è in azione a Somma l’altro a Sant’Anastasia. Non ci arrendiamo”.

 

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]