In aumento gli omicidi volontari, ma in calo le vittime femminili

Condividi

I dati dal 1 gennaio al 14 marzo nel report del Servizio Analisi criminale disponibili on line

Nel periodo 1° gennaio – 13 marzo 2022 sono stati registrati 52 omicidi, con 16 vittime donne, di cui 15 uccise in ambito familiare/affettivo; di queste, 11 hanno trovato la morte per mano del partner/ex partner.
Nell’analisi rispetto allo stesso periodo dello scorso anno emerge un lieve incremento nell’andamento generale degli omicidi (da 47 a 52), mentre risulta in diminuzione il numero delle vittime di genere femminile (da 19 a 16).

Un decremento si registra anche per i delitti commessi in ambito familiare/affettivo, che passano da 28 a 25, e per le relative vittime di genere femminile, che da 17 diventano 15.
Rispetto allo stesso periodo del 2021, risulta in flessione anche il numero di omicidi commessi dal partner o ex partner, che da 16 scendono a 11, nonché quello delle relative vittime donne (da 14 a 11).
Infine, nel periodo 7 – 13 marzo 2022 risultano essere stati registrati 6 omicidi; di questi, 3 hanno avuto come vittime donne, tutte uccise in ambito familiare/affettivo dal partner/ex partner.

Tutti i dati sul fenomeno degli omicidi volontari in Italia sono disponibili nei report, a cura del Servizio analisi criminale, pubblicati settimanalmente sul sito del Viminale, www.interno.gov.it,  nella apposita sezione “Il crimine in Italia” disponibile in home page.

fonte Ministero dell’Interno

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]