Immigrazione, Gentiloni: “L’accordo con la Libia funziona, vince lo Stato”

Condividi

Roma, 10 ago. – Il Codice per le Ong, ha affermato martedì il premier, “è un pezzo fondamentale di una strategia di insieme che il governo ha sui temi dell’immigrazione. Questa strategia di collaborazione anche con le autorità libiche sta producendo piano piano dei risultati”.

NARDONE

“Vediamo ad esempio che i flussi migratori si stanno gradualmente riducendo. Il che vuol dire che vince lo Stato e perdono gli scafisti e i trafficanti. È uno spiraglio, ma uno spiraglio su cui investire”, ha continuato Gentiloni. Cercando di apparire convinto e convincente, quasi credesse realmente a ciò che stava dicendo, senza scoppiare a ridere. La qual cosa avrebbe fatto dire, in rima, ad un grande poeta come Trilussa: “Non so capì co che criterio… e nun me spiego come faccia er Sovrano a restà serio”.

“Nessuna polemica può oscurare i risultati di queste settimane, a cominciare dalla significativa riduzione del numero di sbarchi (-3.5% sul 2016). E i nostri ministri, bravi e capaci, stanno facendo un buon lavoro”. Ha scritto su Facebook in merito alla polemica interna al governo sulla questione migranti. “Capisco che è agosto – aggiunge – ma non rincorriamo le polemiche di chi vuol trasformare tutto in una eterna campagna elettorale”.  

Così un po’ a sorpresa è arrivato il commento sui social di Matteo Renzi, segretario del Pd.

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]