Il prefetto Palomba a Napoli, Ruberto a Torino e Valenti a Firenze

Condividi

Lo ha deciso il Consiglio dei ministri su proposta del ministro Lamorgese

Il Consiglio dei ministri, nella riunione di questo pomeriggio, ha deliberato movimenti e nomine di prefetti, su proposta del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese.

Claudio Palomba, già prefetto di Torino, è il nuovo prefetto di Napoli.

Nel capoluogo piemontese è destinato Raffaele Ruberto, già prefetto di Caserta.

A Firenze si insedia il prefetto Valerio Valenti, che lascia la prefettura di Trieste e la funzione di Commissario del Governo per la regione Friuli-Venezia Giulia ad Annunziato Vardè, già prefetto di Potenza.

Il prefetto Michele Campanaro viene destinato alla prefettura di Potenza lasciando quella di Ferrara, dove si insedia Rinaldo Argentieri che a sua volta lascia la prefettura di Matera.

Giuseppe Castaldo è destinato a svolgere le funzioni di prefetto di Caserta anche con incarico di Commissario straordinario del Governo per l’area del comune di Castel Volturno.

A Pisa si insedia Maria Luisa D’Alessandro che lascia la prefettura di Sassari a Paola Dessì nominata prefetto.

Ignazio Portelli lascia la prefettura di Frosinone e viene collocato fuori ruolo presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri per il conferimento dell’incarico di Commissario dello Stato per la regione Siciliana.

Nuove nomine per Sante Copponi che viene destinato alla prefettura di Matera, per Ernesto Liguori destinato alla prefettura di Frosinone e per Fabrizio Gallo destinato a svolgere le funzioni di direttore centrale degli affari dei culti e per l’amministrazione del Fondo edifici di culto presso il dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]