Il Prefetto di Caserta alla Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare

Condividi

Visitato anche il “Drive Through” per i tamponi molecolari alla popolazione civile, ospitato dal dicembre 2020 al Centro Polifunzionale dell’Istituto militare casertano.

Giovedì 3 Marzo il nuovo Prefetto di Caserta, dott. Giuseppe Castaldo, si è recato in visita alla Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare. Accolto al suo arrivo dal Comandante della Scuola, Colonnello Roberto Impegno, il Prefetto, dopo aver salutato la bandiera d’Istituto assegnata alla Scuola Specialisti il 22 Dicembre 1952 dal Presidente della Repubblica Luigi Einaudi, ha assistito ad un briefing conoscitivo sulle attività della Scuola, in tutte le sue articolazioni.

Particolare rilevanza è stata attribuita alla riconfigurazione in atto della Scuola Specialisti quale Aircraft Maintenance Training Organisation, in aderenza alla Prescrizione Europea AER(EP) P-147, per la formazione dei manutentori di aeromobili, una delle figure di specialista di maggiore rilievo ed importanza in Aeronautica Militare che pone la Scuola in una posizione di importante centralità, presente e futura, nel panorama formativo dell’Aeronautica Militare.

Il briefing del Comandante della Scuola Specialisti al prefettoIl Colonnello Roberto Impegno ha tenuto inoltre a sottolineare i rapporti di collaborazione che la Scuola intrattiene con tante Istituzioni locali che, in tempi di pandemia, si sono tradotti anche nell’attività di supporto alla popolazione civile a seguito dell’attivazione, a partire da dicembre 2020, delle postazioni “Drive Through” per effettuare tamponi rapidi molecolari rino-faringei anti Covid-19 negli ampi spazi esterni della Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare di Caserta. L’iniziativa, rivolta ai cittadini che devono essere sottoposti al test diagnostico, selezionati dall’autorità sanitaria, sulla scorta della normativa nazionale e regionale, si è rivelata di fondamentale importanza nel contesto provinciale, specie nei momenti di maggiore criticità per l’innalzarsi repentino della curva pandemica.

Al briefing ha fatto seguito la visita ai laboratori, al simulatore di volo e alle aule didattiche, oltre che allo stesso “Drive Through” e all’Auditorium della Scuola Specialisti.

Il prefetto, dott. Giuseppe Castaldo, nel ringraziare le donne e gli uomini della Scuola Specialisti ha manifestato “apprezzamento per come l’Istituto esprime il ruolo di formazione sempre al passo con i tempi”.

La Scuola Specialisti è un Istituto militare di istruzione per le attività di formazione basica iniziale, formazione tecnica specialistica, addestramento, aggiornamento, specializzazione, qualificazione e riconversione del personale dell’Aeronautica Militare, delle Altre Forze Armate, Corpi Armati e non dello Stato, nonché di personale di Forze Armate estere. Essa dipende gerarchicamente dal Comando Scuole A.M./3^ Regione Aerea di Bari.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]