Il disastroso ritorno di Rocco Casalino. La comunicazione bassa dei 5stelle

Condividi
Anna Tortora

I 5stelle sono nati col germe radicato dell’insulto. Credono che la politica sia oggetto indiscusso del loro territorio, entro il quale debbano agire insultando e urlando.
I veri politici sono poeti del territorio, non aguzzini.

NARDONE

E a proposito di insulti, c’è il comunicatore Casalino che ritorna a fare disastri direttamente dal Grande Fratello.
“Da quando Casalino è tornato ad occuparsi di ‘Comunicazione’ (si fa per dire…)  sono ricominciate le cosiddette “tempeste di merda” contro chi critica i 5 Stelle.
Funziona così (lo hanno già raccontato in due diversi libri due giornalisti, Jacopo Iacoboni e Nicola Biondo, quest’ultimo, tra l’altro, portando la sue esperienza diretta lavorando proprio con i 5 stelle): tu fai una critica alla Raggi, a Toninelli, o a un altro scappato di casa grillino e subito parte il passaparola a decine di gruppi, sottogruppi, pagine di propaganda, tutti riconducibili alla struttura dei 5 stelle, tutti animati, in gran parte, da decerebrati che non debbono pensare ma solo ubbidire copiando e rilanciando quello che viene loro ordinato: «Tutti sulla pagina di Sgarbi (o di un altro avversario) a insultarlo». Così, una sorta di pestaggio informatico.

Inutile dire che molti account non corrispondono a persone reali, ma sono completamente falsi, cioè funzionali ad attuare queste campagne di “smerdamento”.E così, in effetti, accade, da un po’ di settimane, in coincidenza con il ritorno di Casalino alla Camera.
Quello di oggi, dunque, è un ritorno alle origini.
Ancora un dettaglio: i cittadini italiani pagano 150 mila euro di stipendio a Casalino per le sue «tempeste di merda».”
Vittorio Sgarbi

Le cose stanno cambiando e lo sappiamo. Ma non possiamo essere sicuri che i modi di comunicare di questi personaggi siano corretti.
Con i 5stelle tutto è spettacolo di bassa lega, anche la comunicazione. Noi avvertiamo il modo in cui ciò avviene; ci domandiamo basiti se è possibile un adeguamento che non sia passiva accettazione di questi mutamenti e, soprattutto, speriamo di non diventar oggetto della bassa comunicazione dei 5 stelle.

foto fonte internet

loading...

Anna Tortora

Nata a Nola. Si è laureata alla Pontificia facoltà teologica dell'Italia meridionale. Le sue passioni sono la politica, la buona tavola, il mare e la moda. Ha militato per diversi anni in Azione Giovani e poi in Alleanza Nazionale. Accanita lettrice, fervente cattolica e tifosa del Milan.