Il caso dell’ambulanza della morte diventa un film

Condividi

“Buonacreanza” di Gianfranco Antacido è in concorso al “Capri, Hollywood” 2021

 

NAPOLI, 28 DICEMBRE 2021 – A Biancavilla, in provincia di Catania, due barellieri sono stati arrestati per aver ucciso per denaro dei malati durante il trasporto. Al caso della “ambulanza della morte” è liberamente ispirato il film breve “Buonacreanza” di Gianfranco Antacido, disponibile gratuitamente sulla piattaforma online MYmovies a partire dal 31 dicembre, in concorso alla 26a edizione del “Capri, Hollywood”.

“È un corto duro, tosto che non ammette indulgenza su quanto affrontato – racconta il regista napoletano classe ’92 – l’unico modo per realizzare questo progetto ‘nero’ era quello di prenderlo con ironia e leggerezza. Non aspettatevi di vedere Gomorra o Suburra o un gangster movie. Non aspettatevi di vedere un corto di sinistra, di denuncia o dai toni delicati. Aspettatevi di vedere la faccia più squallida e sottomessa del sottobosco criminale. Aspettatevi di vedere la cattiveria, il cinismo e l’avarizia spietata che fa brontolare stomaci collusi. Ma soprattutto, aspettatevi di vedere la follia dell’essere umano in grado di manipolare il meccanismo perfetto, o quasi, delle attività criminali”.

La vicenda è ambientata a Castel Volturno in provincia di Caserta, dove a bordo di un’ambulanza giunge un nuovo operatore timido e impacciato. Questo romperà gli equilibri all’interno del mezzo sino a scoprire una realtà malsana e collusa. I protagonisti, Maurizio Della Volpe e Michele Nunziata, sono volti poco noti per non distrarre lo spettatore dalla centralità della storia. Nel cast figura Elena Maggio, nipote della celebre Pupella Maggio.

Prodotto da Alaska Film in collaborazione con Sly Production, World Video Production e distribuito da Premiere Film, “Buonacreanza” è stato già in selezione al Napoli Film Festival e ha vinto il Cortodino Film Festival come miglior “Talento Campano 2021”.

Bio regista. Gianfranco Antacido studia cinema all’Accademia di Belle Arti di Napoli e sceneggiatura all’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico. Nel 2015 è in giuria al Napoli Film Festival nella sezione lungometraggi. Nel 2016 scrive e dirige il suo primo cortometraggio, “Natività”, distribuito in prestigiosi canali festivalieri. Ha firmato la scrittura e la regia di diversi videoclip e spot pubblicitari: Napoli Milionaria, Orogel, Tesa, Sorgenia, Gilead. Nel 2021 realizza la sua seconda opera di cortometraggio, BUONACREANZA, ispirato alla storia vera e agli eventi accaduti su quella che è stata ribattezzata dalle cronache italiane come “Ambulanza della Morte”.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]