“Il Borgo delle favole a Quaglietta”: in anteprima il movie del format, sabato il taglio del nastro

Condividi

Conto alla rovescia: la fantasia si accende al Borgo Medioevale di Quaglietta in Irpinia

 

NARDONE

E’ partito il countdown per “Il Borgo delle favole”, l’evento fantasy dell’estate che sarà inaugurato sabato 8 agosto e si protrarrà fino al 16 del mese con special day a Ferragosto.

Il viaggio nel tempo e nella fantasia con i personaggi delle favole e in una location d’eccezione è promosso da “Animazione in corso srl” nell’ambito del progetto, esclusiva produzione della società napoletana di Aurora Manuele, “Ma dove vivono i cartoni?” in sinergia con la Pro Loco “Acquae Electae” ed ha il patrocinio del Comune di Calabritto nelle figure del sindaco Mimmo Centanni e del vice sindaco Antonio Moretto.

Un progetto esclusivo e strutturato, nato da un’idea della dottoressa Aurora Manuele con la direzione artistica e la regia di Francesco Chiaiese e la maestria di una carovana specializzata di attori, ballerini, maghi e saltimbanchi. Per tutta la durata della kermesse, ogni giorno dalle 17 alle 24, il Borgo di Quaglietta diventerà scenario di un percorso esperienziale nel mondo delle favole tra personaggi classici e moderni. Così visitatori grandi e piccini potranno imbattersi in Cenerentola, Trilly, Robin Hood, principi, principesse, cavalieri e fate. Si potrà visitare la fantastica casa di Biancaneve e i Sette Nani; ci saranno gli show live con la rappresentazione delle favole amate da grandi e piccini, il tiro dell’arco con Robin Hood che insegnerà i partecipanti a diventare arcieri provetti e tanto altro. Un viaggio nella fantasia e nella storia perché, nel corso dell’evento, si potrà visitare l’intero borgo e il magico castello proprio come in un viaggio nel tempo.

«L’idea di “Ma Dove Vivono i Cartoni?” nasce dall’esperienza nel mondo del Family Entertainment- spiega Aurora Manuele –  e dalla volontà di valorizzare magiche location naturali e ricreare, per bambini e adulti, scenari da fiaba che possano stimolare la fantasia e l’immaginazione. “Ma Dove Vivono i Cartoni “ si propone di valorizzare non solo la quantità ma anche la qualità del tempo: un tempo qualitativo condiviso dall’intera famiglia con i componenti di ogni età, coinvolgendola in un progetto innovativo, uno spettacolo itinerante en plein air, unico nel suo genere. Il “Borgo delle Favole” è un format che vuole proporre una vera novità turistica nel mondo della famiglia, attirando a sé nella valle del fondo Sele turisti dalla Campania e dalle regioni limitrofe.

Il borgo sarà parte integrante degli spettacoli a cui le famiglie parteciperanno attivamente calandosi nelle magiche storie contestualizzate al mondo di oggi».

«Il taglio del nastro di questo esclusivo evento inaugurerà – dice il sindaco Mimmo Centanni – l’estate di Calabritto e di tutte le bellezze della Valle del Sele dopo il delicato momento del Covid. Nel rispetto di tutte le normative anti-contagio siamo certi di offrire ai nostri cittadini e ai visitatori provenienti da ogni parte della regione e fuori regione una dimensione straordinaria per usufruire del turismo a 360°: dalle bellezze paesaggistiche a quelle culturali, dall’arte alla gastronomia».

Un modo per vivere lo show ma anche una vacanza a tutti gli effetti a contatto con la natura. Per un giorno, un week end o un’intera settimana.  Il borgo, infatti,  è una struttura ricettiva con alloggi, ristorante e bar per cui si può decidere anche di trascorrervi un’intera giornata o qualche giorno, vivendo così una vacanza speciale e favolosa. Quaglietta, infatti, è uno dei borghi medioevali più belli d’Italia e negli ultimi anni sta registrando un alto numero di presenze anche per la scelta degli italiani, sempre più diffusa, di optare per le vacanze in luoghi tranquilli e a contatto con la natura. La stessa Calabritto, la perla valselese, è nel parco regionale dei Monti Picentini ed è nota per le sue cascate tra le più alte dell’Irpinia, la vicina Oasi WWF, i sentieri, le sorgenti, i laghi e le antiche chiese incastonate nella roccia. Ottimale, cioè per il turismo naturalistico, trekking, ecoturismo, cicloturismo e per quello religioso: tra le chiese quella di Santa Maria di Costantinopoli, quella della Madonna della Neve e a pochi minuti il Santuario di San Gerardo Maiella. Calabritto, inoltre, si trova a 10 km dall’autostrada Salerno-Reggio Calabria con uscita al casello Contursi Terme: luogo strategico per pernottare e visitare le bellezze delle due province.

Il Borgo delle Favole

Dove? Al Borgo di Quaglietta a Calabritto (Av)

Quando? Dall’8 al 16 agosto dalle 17 alle 24

Taglio del nastro? Sabato alle 17

Come si arriva?

Sulla Salerno-Reggio Calabria uscire a Contursi Terme e proseguire per 10 km

Strada Statale 91 che dista 3 km dal bivio di Calabritto

Info e prenotazioni 081/8678369 – Whatsapp 327/2540679

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]