Ida Rendano e la ‘Smania’ di tornare a sperare: in uscita il 2 gennaio la cover omaggio a Gigi Finizio

Condividi

Napoli, 2 gen. – Un dono per il 2022 a suon di musica. Ida Rendano inaugura il nuovo anno regalando ai fan una cover di ‘Smania’, brano di Gigi Finizio, riarrangiato e interpretato con intensità dall’artista partenopea.

L’idea della canzone in uscita il 2 gennaio su tutte le piattaforme musicali, è di declinare la parola ‘smania’ in senso positivo, non come malessere, bensì come desiderio intenso di tornare a una serenità sottrattaci da ciò che stiamo vivendo in questi tempi.

La cantante che è cresciuta ascoltando la musica di Gigi Finizio, fino ad avere la fortuna di incontrarlo negli anni Novanta, quando l’artista partenopeo realizzò una compilation di vecchi successi chiedendole di interpretare insieme ‘Odio’, dopo tanti anni sceglie di reinterpretare una canzone che le era sempre rimasta in testa ‘Smania’.

Gigi ha scritto tanti brani di successo – commenta la Rendano – ma questa canzone me la sentivo addosso, l’ho sempre canticchiata. E’ uno di quei pezzi che ti girano in testa e tornano sempre, come i vecchi amori che fanno giri immensi e poi ritornano. ‘Smania’ era un mio vecchio amore!”

Per questo un giorno Ida ha scelto di interpretarla a cappella, pubblicando un video sui social che subito ha ottenuto un riscontro straordinario. “Ho avuto la sensazione che la gente l’avesse recepita come una canzone mia, subito fatta loro – aggiunge la cantante – da qui con i miei musicisti ho deciso di riarrangiare il pezzo, incidendolo come regalo ai fan e a me stessa perchè è un brano che adoro e che mi ha dato la possibilità di omaggiare un grande artista napoletano come Gigi Finizio”.

Smania’ è dunque voglia incontenibile di ricominciare a vivere una vita normale, scrollandoci da dosso ansie e paure di questi difficili momenti per il mondo, in cui si ha bisogno di speranza e tranquillità.

Pina Stendardo

Giornalista freelance presso diverse testate, insegue la cultura come meta a cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.