I-Talicom presenta il modello di “Gym” di Netcom Group alla conferenza delle regioni europee

Condividi

NAPOLI, 8 OTTOBRE 2020 –  i-Talicom, azienda di comunicazione digitale con quartier generale a Napoli, e sede di rappresentanza a Bruxelles, nell’ambito della settimana del Comitato delle Regioni Europee selezionata per partecipare al panel di “inclusione della cittadinanza attiva” nell’ambito dei laboratori tecnologici e di alta professionalizzazione per i giovani, oggi 8 ottobre alle 16.30 infatti presenterà nell’ambito del Comitato delle Regioni Europee un modello di formazione indirizzato ai giovani, soprattutto quelli campani, realizzato dalla società di ingegneristica NetCom Group che ha sede anch’essa nel capoluogo campano. L’attività di NetCom del resto è nota per i suoi stretti legami con il mondo accademico, le università e per essere un incubatore di giovani laureati e tirocinanti provenienti da tutto il mondo accademico della alta ingegneria e meccanica.

NARDONE

L’esperienza di NetCom Group oggi diviene fondamentale per la necessità di creare piattaforme di condivisione di dati e lavoro nel panorama dello smart-working ma soprattutto diviene chiave rispetto al già noto progetto GYM che vede giovani di tutta Italia essere partecipi di una community con una finalità di crescita e lavoro.

Infatti formare giovani e dare loro un aspetto sociale vivo e sano nello scenario di parziale isolamento e prudenziale chiusura in ambienti non condivisi mette a dura prova chi vuole impegnare il proprio tempo con gli altri.

La community dei media di i-Talicom è lo strumento di diffusione di tale modello virtuoso ed è l’oggetto della presentazione del lab di domani in seno alla Conferenza delle Regioni a cui sono iscritti decine di rappresentanti delle istituzioni regionali dei Paesi della Comunità Europea.

Chiunque può assistere al lab collegandosi al seguente indirizzo via internet:  Clicca qui

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]