I Mezzalira – Panni sporchi fritti in casa | Sabato 18 e domenica 19 dicembre al NEST | Scritto da Agnese Fallongo | Regia di Raffaele Latagliata

Condividi
SABATO 17 dicembre ore 21 al NEST
DOMENICA 18 dicembre ore 18 al NEST

I Mezzalira – Panni sporchi fritti in casa

scritto da Agnese Fallongo
con Agnese Fallongo e Tiziano Caputo
e con Adriano Evangelisti
Musiche originali Tiziano Caputo
Scenografie Andrea Coppi
Costumi Daniele Gelsi
Regia Raffaele Latagliata

Nuovo appuntamento della stagione teatrale Nest con I Mezzalira – Panni sporchi fritti in casa, in scena sabato 17 dicembre (ore 21) e domenica 18 dicembre (ore 18) al NEST. Scritto da Agnese Fallongo e diretto da Raffaele Latagliata. In scena Agnese Fallongo, Tiziano Caputo e Adriano Evangelisti.
 
Il titolo nasce da un gioco linguistico che crea una fusione tra il celebre detto “i panni sporchi si lavano in casa” e il concetto di “frittura” come simbolico spartiacque del binomio servo-padrone. Se è vero che la saggezza popolare insegna a mantenere celate le questioni familiari all’interno delle mura domestiche, è altrettanto vero che quelle mura non sempre bastano a contenere i segreti, i tabù e i non detti della famiglia Mezzalira che, proprio come l’olio delle olive che raccoglie, scivola in una spirale di infausti accadimenti che la indurranno, inevitabilmente, a scendere a patti col mondo esterno. Il tutto visto e raccontato da Giovanni Battista Mezzalira detto “Petrusino”, il più piccolo della famiglia che, una volta adulto, traccerà un vero e proprio arco della sua esistenza, in un caleidoscopio di ricordi che lo costringeranno a fare i conti con i fantasmi del passato e a scoprire di non essere stato il solo a custodire un segreto. Un racconto tragicomico che mescola ai toni brillanti della commedia all’italiana le tinte fosche del giallo.
Programmazione:
 
Sabato 17 dicembre ore 21
Domenica 18 dicembre ore 18

Costo biglietto: 12 euro

Parcheggio gratuito

INFO E PRENOTAZIONI: [email protected] – TEL: 3284657659 / 3208681011

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]