I fratelli Abbagnale ospiti al Napoli Film Festival per l’anteprima del docufilm “Due Con”

Condividi

Martedì 27 settembre anche anteprima “Ma Nuit”

La 23esima edizione si terrà dal 26 settembre al 1° ottobre all’Istituto Francese

 Ventotto le opere in concorso nella sezione SchermoNapoli Corti: Vesuvio Award alla regia, targhe per la migliore interpretazione maschile e femminile

 Protagonisti gli “Sguardi di donne” e il cinema napoletano, tra numerose anteprime in programma

 Tra gli ospiti Marco D’Amore, Renato Carpentieri, Andrea Renzi

 

 La vita e i successi delle leggende del canottaggio italiano Giuseppe e Carmine Abbagnale arrivano al Napoli Film Festival con l’anteprima del docufilm “Due con” scritto e diretto da Felice Valerio Bagnato e Gianluca De Martino. L’appuntamento con la proiezione e l’incontro degli Abbagnale col pubblico è in programma martedì 27 settembre alle ore 18.45 nella Sala Dumas dell’Istituto Francese (via Crispi 86). 

Prodotto da Solaria Film di Emanuele Nespeca e Peacock Film in collaborazione con Rai Documentari e RSI Televisione Svizzera, “Due con” racconta di Giuseppe e Carmine Abbagnale, nati alla periferia di Pompei, che si dividevano tra studio e sport, allenati dallo zio Giuseppe La Mura. All’inizio non sapevano neanche nuotare ma con le loro imprese sportive nel canottaggio “due con” sono diventati leggende dello sport italiano e un esempio per diverse generazioni, segnando la storia italiana per ben tre decenni a partire dagli anni ’80. Grazie a sacrificio, passione e forza di volontà, hanno dimostrato di poter raggiungere ogni traguardo: Oro ai Giochi olimpici di Los Angeles nell’84, a Seoul nell’88, ad Atalanta nel ’96, a Sidney nel 2000 e Argento ai Giochi olimpici a Barcellona nel ’92, campioni mondiali dall’81 al ’91 e dal ’97 al 98. In questo documentario, i “Fratelloni d’Italia” ripercorrono per la prima volta la storia dei loro incredibili successi internazionali accompagnati dal fedele timoniere Peppiniello di Capua, immagini di repertorio, contributi di appassionati, giornalisti e avversari storici. 

La seconda giornata del Napoli Film Festival, diretto da Mario Violini in collaborazione con Giuseppe Borrone, vede in programma alle ore 20,30 per la Sezione Internazionale – Sguardi di donne, l’anteprima nazionale del film “Ma nuit” di Antoinette Boulat con Lou Lampros, Emmanuelle Bercot, Carmen Kassovitz, presentato alla 78esima Mostra Internazionale d’Arte cinematografica di Venezia nella sezione Orizzonti Extra. 

Il film racconta della 18enne Marion che da quando è morta sua sorella è piena di dolore, ma ha raggiunto un’età in cui sente un profondo bisogno di libertà. Il giorno dell’anniversario della morte della sorella, inizia un viaggio per le strade di Parigi. Ne segue una notte di incontri con dei volti familiari, in una città con cui i giovani non riescono più a stabilire un legame, finché Marion non si imbatte nell’impulsivo Alex, uno spirito libero. Grazie all’incontro di due solitudini, il loro percorso si trasformerà nel ritmo che scandisce il vagare nella città, come un viaggio nella notte. 

Il festival proseguirà fino al 1° ottobre tra proiezioni delle opere del Concorso SchermoNapoli Corti, anteprime e incontri col pubblico di grandi protagonisti del cinema come Renato Carpentieri e Andrea Renzi (28 settembre), e Marco D’Amore (30 settembre). 

Per informazioni, prenotazioni biglietti e programma completo www.napolifilmfestival.com oppure è possibile inviare una email a [email protected]. 

Organizzato nel rispetto delle normative vigenti per il contrasto al Covid, il Napoli Film Festival è realizzato in partnership con Institut Français, Open Art – Creative Graphic Design School, e con il patrocinio di Eunic Naples, Instituto Cervantes Nápoles, Goethe Institut Neaple e Istituto Francese.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]