I candidati a sindaco della Città Metropolitana di Napoli hanno incontrato il Consiglio direttivo dell’Ordine dei Medici

Condividi

Bruno Zuccarelli: “Il futuro sindaco sia attento ai temi della salute”.

NARDONE

Si è tenuto oggi l’incontro tra i candidati a sindaco per la Città Metropolitana di Napoli e il Consiglio direttivo dell’Ordine dei Medici di Napoli e provincia. I candidati hanno risposto alle domande dei medici, hanno parlato dei punti salienti dei propri programmi e delle priorità per la città. Primo tra i candidati a confrontarsi con i medici di Napoli è stato Gaetano Manfredi. Proprio Manfredi ha spiegato che “serve molto lavoro, competenza, collaborazione per far ripartire la città metropolitana. Sento grande energia e voglia di collaborare nelle persone. La sanità pubblica in alcune aree è fortemente ridimensionata da anni di austerity, è ora di pensare al futuro e migliorare le prestazioni sanitarie e sociali per dare una risposta concreta ai tanti bisogni dei cittadini” Per Alessandra Clemente “il sindaco deve esercitare con consapevolezza e priorità il proprio ruolo sui temi delle salute e lo deve fare tenendo in conto l’intero territorio della Città Metropolitana.
Il nostro programma esprime questi concetti con forza e prevede un tavolo di paternariato con tutte le istituzioni regionali, metropolitane, comunali e municipali. Un tavolo che deve tendere a potenziare i servizi di cura di prossimità alle persone. Garantire il diritto alla salute con una medicina di prossimità significa rifondare la città dal punto di vista della cura delle persone, ponendo riparo a situazioni di grande marginalità sociale che interessano i nostri territori. Bisogna valorizzare le professionalità mediche affinché il diritto alla salute sia
sempre garantito è questo lo possiamo fare solo lavorando in stretta sinergia con l’Ordine”.
Per Catello Maresca:“ il sindaco dove recuperare il ruolo di tutore della salute, il suo ruolo di prevenzione e pianificazione socioassistenziale. Deve soprattutto recuperare il suo ruolo di partecipazione anche rispetto alle scelte della Regione sulle strategie che intende portare avanti su questi temi. Noi, assieme ai sindaci di Capri e Anacapri, ripristineremo un organismo (il Comitato dei Sindaci) che ha una forte funzione di controllo e vigilanza nei confronti dell’ASL Napoli 1 Centro. In questi anni, colpevolmente, quest’organismo non è mai stato convocato; ci occuperemo insomma della salute dei nostri cittadini”.
Ha invece dovuto rimandare la propria presenza per impegni improrogabili il candidato Antonio Bassolino, che sarà presente mercoledì 22 (ore 18.30) mentre alle 19.30 della stessa giornata ci sarà la candidata Rossella Solombrino.

“Il nostro in bocca al lupo – ha ribadito il presidente Bruno Zuccarelli – va a tutti i candidati, nella consapevolezza che l’Ordine dei Medici di Napoli sarà sempre al servizio della salute dei cittadini e pronto a difendere le tante professionalità che animano la medicina partenopea. Come massima autorità sanitaria, l’auspicio è che il futuro sindaco dedichi al tema della salute l’importanza che merita”

loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]