Gruppo Ebano cresce ancora e punta sull’innovazione digitale Mario Gallieni è il nuovo Digital Transformation & ICT Director

Condividi

Forte della sua crescita, che ha fatto segnare un +20% nel 2021 nonostante la pandemia, Ebano S.p.a. punta ancora più in alto e sceglie di investire sull’innovazione digitale. A guidare la sua trasformazione sarà Mario Gallieni, manager con esperienza ventennale, con un’importante carriera anche internazionale nel settore retail, che assume la carica di Digital Transformation & ICT Director.
Per molti anni in Zegna, dove si è occupato di innovazione informatica con un modello esportato in tutto il mondo, poi i n Brooks Brothers, dove ha prima consolidato la presenza del gruppo in Italia e poi lanciato il brand sul mercato europeo e internazionale, Gallieni si occupa da anni di IT, processi aziendali, digital transformation, marketing, ecommerce, marketplace e omnicanalità. Grazie alla dimensione multinazionale in cui ha sempre operato, ha maturato un’ampia visione su mercati, canali e processi diversi, che ora declinerà nella nuova realtà di Ebano.
Ebano è un’importante azienda digitale che ha intrapreso da tempo una direzione di sviluppo chiara, orientata sempre di più all’innovazione tecnologica, ma anche sociale e ambientale, con una forte presenza sul territorio in cui opera.

“In Ebano l’obiettivo è crescere puntando sull’innovazione: siamo un’azienda che ha da sempre investito sulla tecnologia e sui processi organizzativi, realizzando un modello efficiente di integrazione e sinergia tra le varie società del Gruppo – spiega Gallieni – e adottando un proprio ecosistema basato su sistemi e procedure consolidate ed efficaci.
Ora più che mai questo approccio diventa imprescindibile per ogni società che voglia affrontare il mercato in modo dinamico. Noi siamo pronti ad affrontare i prossimi passi”.
Ebano sta investendo fortemente sulla propria trasformazione, anche inaugurando un nuovo corso della sua storia trentennale e acquisendo nuove figure strategiche: prima Sebastiano Caccialanza, nuovo Direttore Marketing, con una consolidata esperienza in Mondadori, Corriere della Sera e Rizzoli, poi Nicola Caramaschi, nominato Vice Direttore Generale e Consigliere di Amministrazione di Ebano dopo una lunga presenza in Autogrill, e ora Gallieni, che supporterà il Gruppo fino al raggiungimento di un livello superiore.
“Ebano va sempre più nella direzione del potenziamento e del rafforzamento delle competenze e delle professionalità di ciascuna risorsa, puntando su skill consolidate e anche nuove, e sulle persone come valore in sé” sottolinea il Presidente di Ebano Carlo Robiglio. “Persone e responsabilità, assieme a sostenibilità e territorio, sono i punti cardine che guidano da sempre il nostro Gruppo”.

Gruppo Ebano
Ebano, con sede principale a Novara, e altre sedi delle società partecipate nel resto del Piemonte, in Emilia Romagna e Campania, opera in settori complementari tra loro: dalla formazione a distanza (FaD) all’editoria, dalla comunicazione al marketing, dall’e-commerce al digital marketing.
L’e-learning in particolare rappresenta uno suoi più grandi punti di forza, grazie alla controllata CEF Publishing, leader di mercato nella realizzazione e nell’erogazione di corsi professionali per il mercato consumer, con più di 50mila iscritti negli ultimi 11 anni.
Il Gruppo Ebano si articola in 9 società, 20 partnership produttive, più di 250 tra dipendenti e collaboratori. Il fatturato aggregato supera i 21 milioni di euro, registrando un +20% rispetto al 2020, e la clientela media annua, per il solo business della formazione, è di circa 5mila unità.
Altre società operano in ambito comunicazione, business intelligence, direct marketing e in iniziative legate a startup innovative rivolte al mondo della sharing economy, con particolare attenzione al digital marketing. Ebano ha ottenuto negli anni diversi riconoscimenti e certificazioni, tra cui il “Best Managed Companies” Award, promosso da Deloitte Private per supportare e premiare le eccellenze italiane d’impresa, premio ottenuto quest’anno per la terza volta consecutiva.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]