Gli Usa hanno sganciato MOAB: 36 morti tra le milizie

Condividi

NARDONE

Roma, 14 apr. – E’ di almeno 36 morti il bilancio delle vittime della “superbomba” (Moab)sganciata dalle forze aeree statunitensi su un complesso di tunnel delle milizie jihadiste dello Stato Islamico in Afghanistan: lo hanno reso noto fonti governative afgane, escludendo che fra i morti vi siano dei civili.

Secondo quanto reso noto dalle fonti la bomba avrebbe quasi completamente distrutto il complesso sotterraneo nella provincia orientale di Nangarhar.

La Gbu-43/B ha una potenza esplosiva pari a undici tonnellate di Tnt, ed è l’ordigno più potente mai utilizzato in combattimennto fatta eccezione per le bombe atomiche. (Cam)

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]