Giornata Nazionale della Bioeconomia

Condividi

A Pozzuoli la sfida della green e circular economy

Dagli scarti conciari occupazione e crescita

La sfida della green e circular economy in ambito conciario, le nuove strategie per la valorizzazione ed uso innovativo degli scarti conciari, gli scenari innovativi in materia di gestione sostenibile dei processi produttivi, saranno al centro della giornata di studio e riflessione promossa il 23 maggio in occasione della Giornata Nazionale della Bioeconomia.

A Pozzuoli si terrà il workshop Leather Bio-Strategies to Italian Bioeconomy promosso nell’ambito delle attività del “Cluster Spring”- Cluster Tecnologico Nazionale della Chimica Verde – ed Assobiotec.

Dalle 14 e 30, con il direttore generale Edoardo Imperiale, presso la Stazione Sperimentale per l’Industria delle Pelli e delle Materie Concianti (Headquarter Comprensorio Olivetti, Via Campi Flegrei, 34- Pozzuoli).

L’incontro prevede la partecipazione di diversi stakeholder della ricerca, formazione e del sistema imprenditoriale e costituirà un’occasione di arricchimento culturale, di formazione e orientamento, destinato in particolar modo agli studenti dell’ITS Moda Campania, nonché agli studenti universitari interessati ad approfondire gli aspetti della green e circular economy in ambito conciario.

AGENDA 14.30

APERTURA LAVORI

Ciro Fiola – Presidente Camera di Commercio di Napoli Edoardo Imperiale – Direttore Generale Stazione Sperimentale Industria Pelli e Consigliere di SPRING – Italian Cluster of Green Chemistry

INTERVENGONO

Gianluigi Calvanese –Responsabile Area Laboratori e Servizi alle Imprese Stazione Sperimentale Industria Pelli Il cuoio e gli scarti di produzione: l’utilizzo razionale, creativo e sostenibile del materiale

Luigi Gallo – Responsabile Area Innovazione e Competitività Invitalia Gli strumenti e le opportunità per lo sviluppo di impresa nei settori Green

Mario Malinconico – Dirigente di ricerca IPCB-CNR Le nuove frontiere della ricerca nel campo dei biomateriali: opportunità per il settore conciario, tra innovazione di prodotto e valorizzazione degli scarti

Paolo Masoni – Presidente Ecoinnovazione srl La valutazione del ciclo di vita dei prodotti (LCA) e l’economia circolare: una necessaria sinergia

Carlo Palmieri – Presidente Fondazione MIA – Vicepresidente Sistema Moda Italia Gli ITS: percorsi di Specializzazione Tecnica post diploma per la filiera moda

Patrizia Ranzo – Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” – Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Design e Innovazione. La valorizzazione dei territori culturali della moda e le strategie per la sostenibilità ambientale e sociale

Giovanni Sannia – Università degli Studi di Napoli “Federico II” – Presidente del Master Bioeconomy in the Circular Economy – BIOCIRCE Ruolo della Accademia nella formazione di nuovi profili professionali a sostegno della Bioeconomia. Scenari di sviluppo delle imprese conciarie; ruolo delle biotecnologie per lo sviluppo di processi bio-based

Alessandra Storlazzi – Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli – Corso di Laurea in Economia aziendale e Green Economy Le Imprese Green e il quadro normativo nazionale e comunitario in materia di Green e Circular Economy.

Giornata nazionale della bioeconomia Agenda_23.05.2019

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]