Giornata mondiale degli alberi, Scienze Politiche e Fareambiente promuovono un seminario di studi su diritto dell’ambiente e tutela degli alberi

Condividi

Parteciperanno al dibattito d’Ippolito, Caputo, Pepe, Scudieri, D’Alessandro, Della Corte, Iannotti, Cappa Spina e Amirante, prima della piantumazione di un albero nell’atrio del dipartimento di Viale Ellittico.

Sarà celebrata anche presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, la Giornata Mondiale degli Alberi che ricorre oggi.

NARDONE

Nella mattinata di domani, lunedì 22, con inizio alle ore 10 nell’aula Liccardo, è in programma un seminario di studi sul tema “Diritto dell’ambiente e tutela degli Alberi”, promosso dal Dottorato di Ricerca in Diritto Comparato e processi di integrazione e dai corsi di laurea in Scienze del Turismo e in Scienze Politiche, in collaborazione con il Movimento Ecologista Europeo Fareambiente.

I lavori si apriranno con i saluti del direttore del dipartimento di Scienze Politiche, Francesco Eriberto d’Ippolito, e dell’assessore all’Agricoltura in Regione Campania, Nicola Caputo, e proseguiranno, coordinati dal docente di Diritto dell’Ambiente e presidente nazionale di Fareambiente, Vincenzo Pepe, con gli interventi del Tenente Colonnello Marilena Scudieri, del gruppo Carabinieri Forestale NIPAAF di Caserta; del docente Giovanni D’Alessandro dell’Università degli Studi “Nicolò Cusano”; del dottore di ricerca Francesco Della Corte, presidente di Fareambiente Campania; dell’avvocato penalista Gennaro Iannotti del Foro di S. Maria C.V.; e di Pasquale Cappa Spina, rappresentante degli studenti presso il dipartimento di Scienze Politiche.

Le conclusioni saranno affidate al docente Domenico Amirante, coordinatore del Dottorato in Diritto Comparato e Processi d’Integrazione.

Nell’occasione gli studenti pianteranno un Albero nell’atrio del Dipartimento, secondo lo spirito della Giornata mondiale degli Alberi, istituita per onorare e valorizzare le foreste e i boschi italiani, e per promuovere politiche di riduzione degli effetti nocivi delle emissioni, di protezione del suolo e incentivazione di spazi verdi nelle città.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]