Giorgia Meloni. Destra e atlantismo

Condividi
anna tortora
Anna Tortora

Il giorno 2 Giugno Giorgia Meloni twitta: “Di fronte alle ingerenze dell’alta finanza internazionale e a chi non vede l’ora di svendere sovranità e interessi della nostra Nazione, rispondiamo sventolando sempre più in alto il Tricolore.
Oggi 2 giugno celebriamo la Festa della Repubblica”
Un tweet che ha raccolto diversi commenti dai contenuti “increduli”, qualcuno le ricorda il suo atlantismo eccessivo, altri affermano che la passionaria Giorgia faccia parte di Aspen.
Insomma, bando ai sondaggi, Giorgia Meloni non sembra avere più quell’ascendente sugli elettori.
Molti non hanno digerito l’invio di armi all’Ucraina,  voluto fortemente da Fdl.
Bisogna, però, chiarire la posizione della Meloni che mai come ora sta rappresentando la Destra. Salvo inceppare nel tweet del 2 Giugno che sembra uguale ai pensieri di Marco Rizzo del Partito Comunista. Confusione su confusione, Giorgia “inganna” gli elettori e spieghiamo il perché, analizzando proprio l’ultimo tweet.
La Destra rappresenta l’alta finanza, le imprese, la medio – alta borghesia, i ceti medio alti. Per i lavoratori, gli operai, gli “umili” ci dovrebbe pensare la Sinistra.
E qui casca l’asino. In Italia non c’è una vera Destra e, quindi, non c’è una vera Sinistra. A ribadirlo spesso e volentieri è Marco Rizzo: “I PD non è Sinistra”. E su questo argomento, Antonio Polito ha scritto anni fa, un libro molto interessante “In fondo a Destra”
Fdl è Destra? Se pensiamo alla vera Destra, quella dalla Rivoluzione francese in poi, la risposta è “Ni”.
Possiamo consigliare alla Meloni di pensare alla vera Destra e comportarsi da leader di questa fin troppo confusa area politica. Basta slogan, via le urla, parlare con termini di Destra e gli elettori non potranno più rimproverarle nulla.
Aspen? Giorgia è di Destra e può permettersi di esserne parte, con buona pace dei “delusi”.
Ma, con rammarico, bisogna tener conto anche di quella parte di Destra sociale, in Fdl, a cui non è andato giù l’atlantismo della loro leader.

Anna Tortora

Nata a Nola. Si è laureata alla Pontificia facoltà teologica dell'Italia meridionale. Le sue passioni sono la politica, la buona tavola, il mare e la moda. Ha militato per diversi anni in Azione Giovani e poi in Alleanza Nazionale. Accanita lettrice, fervente cattolica e tifosa del Milan.