Gioielliere ucciso a Marano: 31enne bloccato, in auto gioielli e chiavi vittima

Condividi

Napoli, 10 mag. – É stato sottoposto a fermo, con l’accusa di omicidio e rapina, il pregiudicato di 31 anni rintracciato la scorsa notte in un hotel di Ischia e condotto dai carabinieri in caserma, a Giugliano in Campania (Napoli), nell’ambito delle indagini sull’omicidio del gioielliere di Marano Salvatore Gala. Il provvedimento è stato emesso dalla Procura di Napoli Nord. Nei suoi confronti sono stati raccolti gravi indizi di colpevolezza. Nella sua casa sono stati trovati i gioielli rubati e le chiavi dell’auto della vittima.

NARDONE
loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]