Ghiaccio e Cola. Crociata Ugcons Caserta contro comportamenti poco corretti

Condividi

La notizia apparsa sulla stampa locale, relativa alla maggiorazione del prezzo di una bibita poichè richiesta senza ghiaccio, operata da un ristorante del centro, riapre un’atavica discussione sul cattivo comportamento di taluni esercizi commerciali. E’ quanto comunica la Ugcons Caserta per il tramite del responsabile di sportello Ing. Luca Tortora. Gli impianti premix e postmix installati presso bar, ristoranti e pizzerie servono a garantire il corretto approvvigionamento di bevande alcoliche ed analcoliche che risultano peraltro già refrigerate in virtù della tecnologia che sovrintende alla spillatura. “Un’eventuale aggiunta di ghiaccio, seppur minima” spiega Tortora “dovrebbe essere richiesta dell’avventore e non imposta d’ufficio, figuriamoci poi se alla richiesta di non voler riceverla scaturisce un sovrapprezzo. Oltre che ledere gli interessi del consumatore, tale pratica è sconveniente per tutti poichè restituisce un cattivo ritorno d’immagine al turismo locale e un danno pubblicitario agli imbottigliatori”.

NARDONE
Lo sportello Ugcons aperto in Piazza Ruggiero, 3 accoglierà reclami ed all’occorrenza rappresenterà l’utenza al fine di meglio tutelarla e per porre fine a comportamenti al limite della correttezza.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]