Ghanese denunciato per furto

Condividi

 

NARDONE

Benevento, 2 set. – Personale della Squadra Volanti della Questura di Benevento, nell’ambito delle attività di controllo del territorio finalizzate alla prevenzione dei reati predatori, nella mattinata odierna, notava nei pressi di un ingresso secondario della locale villa comunale, tre cittadini extracomunitari che, alla vista dell’equipaggio della Polizia di Stato, si allontanavano dal luogo ove erano seduti, prendendo velocemente direzioni diverse per far perdere le loro tracce.

Il gruppo di stranieri veniva comunque rintracciato e fermato con l’ausilio di altre pattuglie in servizio di controllo del territorio. Da una verifica emergeva che i tre stranieri di nazionalità gambese, oltre ad essere sprovvisti di documenti di riconoscimento, annoveravano a loro precedenti penali per spaccio di sostanza stupefacente per i quali in passato erano stati anche tratti in arresto.

Accompagnati per ulteriori accertamenti presso gli Uffici della Questura, gli stessi venivano fotosegnalati per addivenire alla loro identificazione e sottoposti a perquisizione personale.

Tra le cose in  possesso di uno degli stranieri  veniva rinvenuta anche una carta banco posta la cui provenienza è apparsa immediatamente agli operatori della volante di origine sospetta ed immediatamente sottoposta a sequestro.

Le ulteriori attività di indagine consentivano di accertare che la carta di credito era appartenuta ad una donna di Benevento che ne aveva denunciato il furto nel mese scorso.

Al riguardo, sono in corso ulteriori accertamenti da parte della Squadra Volanti per verificare eventuali prelievi di denaro da parte delle persone fermate.

Al vaglio dell’Ufficio Immigrazione della Questura la regolarità della posizione sul territorio italiano dei tre ghanesi, tutti richiedenti protezione internazionale. 

 

loading...

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]