Gestione degli uffici del giudice di Pace: Continua l’impegno del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere

Condividi

Continua l’impegno del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere guidato dal Presidente Avvocato Ugo Verrillo sulla gestione degli uffici del giudice di Pace del circondario sia a gestione comunale che ministeriale, relativamente al problema della carenza del personale.

Oggi si è tenuto un incontro istituzionale presso il Comune di Caianello alla presenza del Sindaco del Comune di Caianello Dott. Lamberto Di Caprio, dell’assessore del Comune di Caianello avv. Andrea Lonardo, del Sindaco di Vairano Patenora Dott. Bartolomeo Cantelmo, del Vice Sindaco di Baia e Latina Dott. Michele Palestina, del Delegato del Commissario Prefettizio del Comune di Teano Avv. Chiara Martini, della delegata del Comune di Riardo Avv. Antonella Palmieri.  

Nell’aula del Consiglio comunale del Comune di Caianello i suddetti amministratori, hanno accolto il Presidente Verrillo, accompagnato dal Consigliere Tesoriere Avv. Marisa De Quattro, dal Consigliere Avv. Crescenzo Di Tommaso, dal Consigliere delegato alle problematiche degli uffici del giudice di pace e Avv. Pasquale Romano, e dal consigliere Avv. Paolo Falco.

L’incontro, svolto alla presenza dell’Avvocato Angela Del Vecchio, leader del gruppo “Dignità Forense” che ha espresso la maggioranza del Consiglio dell’ordine, ha avuto come tema la riapertura dell’ufficio del Giudice di Pace di Teano, sospeso con il provvedimento del Presidente del Tribunale di S. Maria C.V. nel mese di dicembre 2021, all’indomani della presa d’atto del sindaco p.t. di Teano dell’impossibilità a mantenere il presidio di giustizia.

All’incontro si è registrata la presenza di numerosi avvocati che hanno dato al Consiglio dell’Ordine la propria disponibilità ad un “laboratorio di idee” finalizzato a garantire la sopravvivenza dell’ufficio del Giudice di Pace di Teano.
Tra questi, era presente l’Avv. Gianpiero Guarriello, Avv. Roberto Iannalfo, Avv. Luigi Scorpio, l’Avv. Angelo De Nunzio e l’Avv. Licciardi.

Rassicurazioni da parte di tutte le autorità politiche intervenute a garantire il presidio di giustizia nel Comune di Teano. In particolare il sindaco di Caianello si è reso disponibile personalmente a rinunciare alla propria indennità di carica al fine di salvaguardare la permanenza dell’ufficio. Lo stesso, congiuntamente al Sindaco di Vairano, ha reso la propria disponibilità nel prossimo futuro, allorquando i Comuni dagli stessi amministrati aumenteranno nell’organico, a fornire personale a supporto dell’ufficio di Teano. Ulteriori manifestazioni di interesse alla problematica sono state espresse da parte del Sindaco del Comune di Pietravairano Marianna Di Robbio e del Vice Sindaco Aldo Zarone, e dal Sindaco di Roccaromana Nicola Pelosi, non presenti all’incontro ma in collegamento con il Consigliere Avv. Crescenzo Di Tommaso   

Il Presidente del consiglio dell’Ordine degli Avvocati ha rappresentato l’urgenza di agire per restituire la dignità alla Classe Forense, in un Comune che vanta una tradizione Forense di primo livello, così come tutti i Comuni che rientrano nella competenza del Giudice di Pace di Teano.   

Nelle prossime ore, grazie a tale unità di intenti, potrebbe esserci la svolta utile per una riapertura finalizzata a garantire la presenza minima del personale così che possano essere espletate le attività ordinarie di gestione dell’ufficio.

Le parole del Presidente Verrillo:

“Onorato della disponibilità che tutte le componenti istituzionali hanno reso oggi presso il Comune di Caianello. Lieto della presenza di numerosi colleghi che con il Consiglio tutto, hanno preso a cuore le esigenze della Classe Forense ed hanno fornito un importante contributo in termini di idee e proposte concrete. Solo una reale e leale collaborazione tra enti sarà la garanzia del risultato. Dopo i risultati ottenuti per l’ufficio del Giudice di Pace di Caserta, di Piedimonte Matese e di Carinola, sono certo che tale sinergia presto consentirà all’avvocatura di segnare un nuovo traguardo”

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]