Forza Italia , Cangini : Divieto utilizzo smartphone ai minori di 14 anni

Condividi

«I social stanno ai rapporti interpersonali reali come i pop corn stanno alla sana alimentazione: ci si aspetta di provare gioia tra amici e ciò che in verità si ottiene è solo aria fritta», afferma lo psichiatra tedesco Manfred Spitzer. L’iperdigitalizzazione è molto dannosa  per i giovanissimi: ostacola l’apprendimento delle competenze sociali, perché non avendo davanti l’interlocutore non si può misurare lo svolgimento di una relazione attraverso gli sguardi, le espressioni facciali e corporee che sono gli indicatori delle emozioni suscitate. Così non si impara a sviluppare l’empatia, una funzione profondamente radicata nella biologia umana, che è la vera ricetta per la felicità, perché è dimostrato che l’egoriferimento, oggi così dilagante, non produce soddisfazioni autentiche e durature come succede nelle relazioni prosociali. Tutte le ricerche lo confermano: come già diceva Aristotele, l’uomo è un essere socievole, per stare bene ha bisogno di essere inserito in una comunità. 

Il senatore Andrea Cangini di Forza Italia si dichiara contrario a tutti i divieti  ma il riscontro che sta ricevendo ascoltando tutti gli esperti e’ completamente negativo poiche’ tutti concordano sul rischio di  danno irreversibile su bambini e adolescenti . La proposta del senatore e’ quella di vietare l’ utilizzo degli smartphone ai ragazzi al di sotto dei 14 anni non solo nella scuola ma nella vita .

 

Rosa Criscuolo

Studi classici condotti al liceo Antonio Genovesi e  Laurea in Giurisprudenza 110/110 all' Universita' Federico II. Social Media Manager e consulente politica. Appassionata di arte e filosofia. Ideatrice del programma streaming e del format televisivo IL MONITO che ha riscosso successo in Campania. Volto noto come opinionista radiofonica e televisiva. Protagonista di campagne per i diritti civili in qualita' di membro nazionale dell' Ass. Luca Coscioni accanto a Marco Cappato. Marco Pannella rappresenta il suo ideale politico. Londra e' la sua citta' rifugio.