Forum Metropolitano sul PUMS, Manfredi: “Con PNRR e fondi di coesione rivoluzioneremo i trasporti nell’area metropolitana”

Condividi

Si è tenuto questa mattina, nell’aula consiliare di Santa Maria la Nova, il primo dei tre Forum previsti dal percorso di redazione del PUMS, il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile della Città Metropolitana. L’incontro ha costituito l’occasione per fare il punto sulla situazione dei trasporti nell’area metropolitana e per tracciare, insieme ad amministratori ed esperti del settore, le linee strategiche per i prossimi 10 anni. Con le risorse del PNRR e dei fondi di coesione sullo sfondo.

“Quello di oggi è un incontro che fa parte del percorso di consultazione sul PUMS che afferisce alla Città Metropolitana. I temi della mobilità e del trasporto sono temi centrali della transizione ecologica che noi dobbiamo affrontare anche in relazione alle direttive europee. Gli investimenti significativi che provengono dal PNRR e dai fondi di coesione che stiamo attivando negli ultimi mesi consentiranno una rivoluzione nei trasporti nell’area metropolitana, raggiungendo anche aree che oggi sono prive di mobilità”. È quanto ha affermato il Sindaco della Città Metropolitana di Napoli, a margine dell’assemblea del Forum metropolitano tenutasi questa mattina nell’aula consiliare del complesso monumentale di Santa Maria la Nova per la presentazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) che l’Ente metropolitano sta redigendo.

“Si tratta di un grande sforzo – ha concluso il Sindaco Manfredi – che parte da una situazione fortemente deficitaria, così come sottolineato da tanti Sindaci e da tanti cittadini, ma che ci consentirà di avviare un percorso importante che ci porterà a dare risposte molto concrete a coloro che hanno bisogno di mobilità nell’area metropolitana di Napoli”.

Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) è un piano strategico che nasce per soddisfare i bisogni di mobilità delle persone e migliorare la qualità della vita in città. La sua finalità è quella di orientare le politiche e la programmazione della mobilità urbana nel breve, medio e lungo termine con un orizzonte di 10 anni.

L’obiettivo, secondo le linee guida europee e la normativa nazionale (Decreto 4 agosto 2017), è quello di sviluppare un nuovo concetto di Piano capace di affrontare le sfide e i problemi connessi al trasporto nelle aree urbane e metropolitane in maniera più sostenibile e integrata.

Il PUMS introduce un’innovazione fondamentale: mette al centro le persone anziché la gestione del traffico automobilistico. Per la sua redazione, la Città Metropolitana sta promuovendo i principi di partecipazione attiva, integrazione, pianificazione e coordinamento, monitoraggio e valutazione, rendendo, in questo modo, i cittadini e il territorio i protagonisti principali della costruzione del Piano e della sua attuazione.

All’incontro di stamattina hanno preso parte, tra gli altri, Edoardo Cosenza, Assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità del Comune di Napoli, Davide Leonardi, Vice Capo di Gabinetto della Città Metropolitana di Napoli, il Segretario Generale della Città Metropolitana, Antonio Meola, Paola Costa e Pasquale Gaudino, rispettivamente Dirigente della Direzione Supporto Organi Istituzionali e Coordinatore Area Pianificazione Strategica dell’Ente metropolitano, Stefano Ciurnelli, Coordinatore scientifico del gruppo di progettazione PUMS RTI “Sintagma, TPS Pro, TRT ingegneria”, Riccardo Berti Nulli, rappresentante capogruppo Sintagma, ed Espedito Saponaro, rappresentante TRT ingegneria, oltre ai membri del Forum metropolitano.

Prossimi due incontri il Forum dei Comuni e il Forum dei Territori.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]