Flora Beneduce (FI): Clownterapia e Terapia assistita con animali, senza una legge regionale settori di supporto alla medicina tradizionale non regolamentati.

Condividi

Napoli, 5 luglio 2017 – “Senza una legge regionale che disciplini la Clownterapia e la Terapia assistita con animali si rischia di lasciare all’improvvisazione  attività primarie di supporto alla medicina tradizionale” – è quanto dichiara Flora Beneduce, consigliere regionale e firmataria di due proposte di legge non ancora esaminate dalla Commissione sanità. “Riconoscere la figura professionale del clownterapeuta e di chi somministra terapie con l’ausilio di animali è il primo passo per garantire la qualità delle prestazioni a supporto delle cure tradizionali”.  “La formazione è un momento determinante per qualificare il rapporto terapeuta-paziente – commenta la consigliera – e proprio per questo l’attività formativa deve essere certificata attraverso canali regionali”. “Auspico di condividere con i colleghi consiglieri  l’urgenza di esaminare ed approvare queste due leggi entro il 2017 – conclude la Beneduce – dando la possibilità a tanti bravi professionisti di vedere riconosciuta la loro attività e quindi poter esercitare al meglio il loro ruolo affiancando medici e personale sanitario”.

NARDONE
loading...

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]