Festival Giffoni: Crespi, portiamo il progetto ‘Ora Basta’ per costruire speranza

Condividi

Don Merola, siamo vicini a chi ha più bisogno

 
“Partecipare, con il progetto ‘Ora Basta’, al Giffoni Film Festival è motivo di gioia e grande soddisfazione. A Giffoni c’è una platea di ragazzi, c’è la costruzione vera della speranza”. Così il regista Ambrogio Crespi commenta la partecipazione all’importante Evento.
‘Ora Basta’ è il titolo di una canzone che i rapper napoletani hanno scritto per Noemi. La piccola che fu ferita a Napoli. I giovani artisti hanno scritto e interpretato la canzone “per andare – dicono  – oltre il muro di omertà, di paura, per rompere ogni cultura criminale. Un inno alla vita che vuole, oggi, appunto costruire speranza”.
Il progetto ha il patrocinio morale della Fondazione Onlus ‘A Voce d’e creature’ di Don Luigi Merola ed i fondi raccolti dall’iniziativa e dai diritti della canzone saranno destinati, interamente, a progetti per la tutela e l’inclusione dei più piccoli.
“Sosteniamo ed aiutiamo tanti ragazzi, per sottrarli alla camorra ed inserirli nel ciclo lavorativo. Diamo ai più piccoli sostegno, li aiutiamo nello studio. Insomma vicini a chi ha più bisogno” dice Don Luigi Merola che ringrazia “L’amico Claudio Gubitosi, signore di altri tempi, e tutta la squadra di Giffoni”.
Il sacerdote anticamorra incontrerà i giffoners della 49esima edizione del Festival per presentare il nuovo progetto a sostegno della fondazione ‘A Voce d’e creature’.
Mercoledì, accanto a Don Luigi e al regista Ambrogio Crespi, il Presidente della Commissione Anticamorra e Beni Confiscati Carmine Mocerino e alcuni interpreti del brano: El Koyote, Michele Sbam, Palù, Marziano, Red Family, Gesualdo, El Barrio, Kiaman, Blaak Jack.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]