Festival d’Estate Città di Casalnuovo di Napoli

Condividi

Dal pop alla melodia – A Palazzo Lancellotti la Prima edizione del Festival ideato da Ottavio Buonomo

Si svolgerà sabato 10 settembre 2022 al Palazzo Lancellotti di Casalnuovo di Napoli la prima edizione del “Festival d’Estate – Città di Casalnuovo di Napoli”. Il festival ideato da Ottavio Buonomo ed organizzato con Il Teatro di Ottavio ed il patrocinio del Comune di Casalnuovo di Napoli, vedrà sul palco del Palazzo Lancellotti quindici cantanti che hanno superato le selezioni di ascolto (su oltre sessanta cantanti che hanno inviato demo e link per partecipare alla gara) e che sono dunque stati ammessi alla finale.

I cantanti sono divisi per categorie: brani inediti – brani editi (e saranno rappresentati da brani del pop italiano, brani in lingua straniera, brani della canzone classica napoletana). Ecco i quindici cantanti in gara:

Categoria inediti:

Maria Aprile

Luca Blindo

Carlo De Angelis

Elpy

Hyron

Gustavo Martucci

Giorgia Nocera

Danila Polino

Jen Quirito

Categoria editi:

Giuseppe Angelino

Flavia Caiazza

Loredana Sophia Carluccio

Flavia Chiacchio

Luca Gaeta

Alessia Irene Ladisi

A decretare il vintore di categoria ed il vincitore assoluto (il cantante che prenderà più punti) una giuria di qualità (formata da musicisti, attori ed esponenti di realtà culturali) più il pubblico che potrà votare con apposita scheda. Il vincitore assoluto oltre al premio avrà la possibilità di incidere un brano inedito prodotto da Ottavio Buonomo con promozione, più partecipazione a spettacoli de Il Teatro di Ottavio e di altre affermate realtà. L’ingresso è gratuito al pubblico. Si potrà accedere a Palazzo Lancellotti dalle ore 20.30 di sabato 10 settembre 2022. Durante la serata saranno anche presentati spettacoli in scena nella prossima stagione teatrale e che vedranno protagonista e regista Ottavio Buonomo e gli attori de Il Teatro di Ottavio, tra questi “I fuorilegge”, “Miseria e nobiltà” e la commedia musicale “Ottavio 20 – Da Totò a Facebook” in scena al Teatro Italia di Acerra (Na).

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]