Ferrara Film Festival: Cerimonia di apertura della sesta edizione e proiezione della première italiana del film “Songbird”

Condividi

Alle 19 di sabato 29 maggio si alzerà ufficialmente il sipario sulla sesta edizione del Ferrara Film Festival con la cerimonia di apertura della manifestazione cinematografica presso il Cinepark Apollo di piazza Carbone.
Insieme al direttore Maximilian Law, sul palco saliranno anche la madrina del Ferrara Film Festival Denny Mendez e Alessandro Haber che, dopo il premio alla carriera dello scorso anno, tornerà in città nelle vesti di attore e regista.
La proiezione del cortometraggio intitolato “27 marzo 2020” (2020) infatti, da lui stesso diretto e interpretato, aprirà il programma della kermesse ferrarese, a cui seguirà “Sono Io” (2020) di Cyro Rossi. Entrambi i corti tratteranno con visioni differenti il tema Covid-19 Sempre nella stessa serata, poi, è in programma la première italiana del film fuori concorso “Songbird” (2021) prodotto da Michael Bay (“Armageddon”, “Transformers”) e diretto da Adam Mason con un cast internazionale, tra cui Demi Moore e Peter Stormare. I biglietti per accedere in sala si potranno acquistare online e/o direttamente presso la biglietteria del cinema negli orari di apertura del Cinepark Apollo. Tutti i film saranno proiettati in lingua originale con sottotitoli in italiano, eccetto se diversamente indicato.
PER I GIORNALISTI: alle 18.15 di sabato 29 maggio è previsto un incontro riservato alla stampa presso il Palazzo della Racchetta di via Vaspergolo 6. All’appuntamento saranno presenti Maximilian Law, Alessandro Haber e Denny Mendez.

LE PROIEZIONI DEL 29/05
27 MARZO 2020 (Italy, 12 min)
Anno di produzione: 2020
Regia: Alessandro Haber
Produttori: Zanzibar Produzioni s.r.l.
Cast: Alessandro Haber
Trama: Un uomo cerca un rimedio alla cupa e snervante solitudine del lockdown

SONO IO (Italy, 5 min)
Anno di produzione: 2020
Regia: Cyro Rossi
Trama: In un bianco e nero suggestivo, volti e lingue di tutto il mondo danno voce al Covid

SONGBIRD (Usa, 84 min)
Anno di produzione: 2021
Regia: Adam Mason
Produttori: Michael Bay
Sceneggiatura: Adam Mason, Simon Boyes
Cast: KJ Apa, Sofia Carson, Demi Moore, Alexandra Daddario, Peter Stormare
Trama: 2024, Los Angeles. Quattro anni dopo l’inizio della pandemia il virus continua a mutare, ed ora è chiamato COVID-23. Le città sono in quarantena da circa quattro anni, la metà dei contagiati muore e gli infetti vengono allontanati dalle loro abitazioni per essere condotti in campi di lockdown, noti come Q-Zones, dove vengono rinchiusi senza possibilità di contatto con l’esterno. I superstiti, non ancora infettati, devono fare i conti con la legge marziale e i vigilantes. Tra gli immuni c’è Nico, che si guadagna da vivere consegnando pacchi, è innamorato di Sara, la sua ragazza, che è in quarantena e con la quale non può avere alcun contatto. Quando Sara rischia di essere prelevata dai vigilantes per una sospetta infezione, Nico si precipiterà per le vie desolate di Los Angeles alla ricerca di qualcosa che possa salvarla

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]