FaziOpenTheater – Sez. “La Grande Danza a Palazzo Fazio” (Capua) . I prossimi due grandi eventi: Sabato 20 Novembre ore 21.00 – Domenica 21 Novembre ore 19.30

Condividi

Dopo la prestigiosa Compagnia “DanceHaus Company Junior” / DanceHauspiù” di Milano che ha inaugurato lo straordinario mese di Novembre 2021, proseguono i grandi appuntamenti con la Danza Contemporanea per la Sezione “La Grande Danza a Palazzo Fazio” con due eventi in due serate consecutive.

NARDONE

 

Questi grandi eventi sono organizzati in stretta collaborazione tra “FaziOpenTheater” e il Festival “Oltre la Linea d’Inverno” dedicato alla Danza Contemporanea, patrocinato dalla Regione Campania e con il contributo del Mibact e con la direzione artistica di Rosario Liguoro e Sabrina D’Aguanno.

 

I prossimi due grandi appuntamenti della Sezione “La grande a Palazzo Fazio”

 

SABATO 20 NOVEMBRE – ORE 21.00

“Regenland – Elogio del Buio”

della Compagnia “Cuenca/Lauro” di Berlino in coproduzione con

“Sosta Palmizi” di Cortona (AR)

 

Regia – Coreografia

Elisabetta LAURO in collaborazione artistica con César Augusto Cuenca TORRES

 

Supporto drammaturgico

Gennaro LAURO

 

Interprete

Elisabetta LAURO

 

 NOTE

Con Regenland, che potrebbe essere tradotto dal tedesco come paese della pioggia, provo a dare un nome all’immaginario interiore nel quale si sviluppa questo percorso. Toni plumbei e zone di penombra caratterizzano questo sfondo emotivo, che nulla ha però di malinconico, triste o nostalgico, ma indica più che altro il desiderio di voler eludere il bagliore delle cose per volgere lo sguardo altrove, lì dove la luce non penetra così facilmente. Lo potrei paragonare a un rito di esfoliazione: levare via i miei strati luminosi accumulati nel tempo per cercare un confronto con l’oscurità, guidata dal presentimento che solo una volta che il visibile è svanito, l’invisibile può rivelarsi. Attraverso questo processo intendo celebrare il caos, affrontare le piccole morti e, addentrandomi nelle crepe del mio essere, scendere nel punto più buio dove sorge la luce.

 

 

SABATO 21 NOVEMBRE – ORE 19.30

“Quadri 2021”

di Excursus/Pindoc di Palermo

 

Coreografie e Regia

Ricky BONAVITA

 

Assistente alla Coreografia

Valerio DE VITA

 

Interpreti

Ricky BONAVITA – Valeria DE VITA – Enrica FELICI – Yari MOLINARI – Emiliano PERAZZINI – Claudia POMPILI – Francesca SCHIPANI

 

NOTE

In questo tempo di disagio universale si va ad iscrivere un nuovo progetto coreografico della Compagnia Excursus/ PinDoc a firma di Ricky Bonavita, che vede al suo interno nuovi stimoli e spunti creativi. Si tratta di un programma contenitore con nuovi allestimenti di sezioni coreografiche appartenenti al repertorio più recente della compagnia, accompagnati da brani di nuova creazione, con possibilità di allestimento e fruizione diversa a seconda dei luoghi performativi scelti. Tornano le tematiche emozionali e il lavoro sempre caro a Bonavita sulla caratterizzazione dei diversi personaggi, nonché sulle relazioni che fra di essi intercorrono in scena, ma con anche nuovi punti di vista, nuove possibilità creative e compositive, modalità di contatto a distanza, per azioni non narrative, sempre considerando però un forte tessuto drammaturgico e al tempo stesso una regia che possa diversamente concepire la serata a seconda della composizione del programma. Una forte connessione e condivisione su contenuti comuni, ma in qualche modo più solistica come concezione coreutica e partitura coreografica. Una nuova possibile indagine di ricerca sul corpo che lo vedrà come strumento per riprendere in mano la danza e l’arte scenica, asservendolo a nuove azioni drammaturgiche, nuove modalità espressive.

 

 

“FUNAMBOLI-High Wire Walks”

di Akerusia Danza di Napoli

 

Ideazione artistica e Regia

Elena D’AGUANNO

 

Vocal Performance e drammaturgia

Massimo FINELLI

 

Interprete e scrittura corporea

Fabrizio VARRIALE

 

NOTE

Funamboli / high wire walks è una poetica messa in scena della vita, dell’audacia, della solitudine, ma allo stesso tempo è mettere in scena il trionfo del gesto, dell’eleganza, la ricerca quasi esasperata di un equilibrio, di una volontà e di una forza interiore tali da superare difficoltà e imprevisti.

Paul Auster, nella prefazione al ‘Trattato di funambolismo’ di Philippe Petit (l’artista francese, noto funambolo, equilibrista e giocoliere, famoso per aver attraversato con il suo cavo a grandi altezze le guglie di Notre-Dame a Parigi nel 1971, le Twin Towers a New York nel 1974), scrive che “Il funambolismo non è un’arte della morte, ma un’arte della vita – della vita vissuta al limite del possibile … il funambolismo è un’arte solitaria, è un modo di affrontare la propria vita, nell’angolo più oscuro e segreto di se stessi”.

 

 

BIGLIETTI

– Intero: € 10

– Ridotto (under 25 – over 65): € 7

– Abbonamenti (13 Spettacoli): € 55

 

E’ consigliata la prenotazione tramite telefonata, mail, messaggistica, social

 

INFO – CONTATTI – PRENOTAZIONI

Antonio Iavazzo

3389924524 – [email protected]

Gianni Arciprete

3343638451 – [email protected]

Rosario Liguoro

3668711689 – [email protected]

 

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]