Ex Mercato Ittico, Nappi (Lega): ci voleva il rogo per portare all’attenzione il degrado nell’area Est. Sgomberare baraccopoli e riconvertire la struttura in spazio di integrazione

Condividi

“Ci voleva il rogo della baraccopoli che sorge davanti alla struttura di piazza Duca degli Abruzzi, perché le condizioni di degrado in cui versa l’ex Mercato Ittico ricevessero attenzione. È un anno che denunciamo con frequenza la necessità di un intervento sinergico tra Comune e Regione per lo sgombero dell’accampamento abusivo, simbolo di degrado, e per avviare contestualmente il recupero della struttura, una vera e propria opera d’arte dell’architettura contemporanea, riconvertendola in centro attrattivo e spazio di integrazione alla città da restituire e mettere a disposizione dei cittadini. Considerando, per di più, che stiamo parlando dell’area Est di Napoli, per la quale prima di cimentarsi in fumosi e faraonici progetti, la Regione farebbe meglio ad accorgersi delle drammatiche condizioni di abbandono in cui versa”. Lo afferma Severino Nappi, consigliere regionale e coordinatore cittadino della Lega a Napoli.

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. [email protected]